ADL e la fiducia ad Ancelotti: «I campioni si allenano anche da soli»

Mercoledì 4 Dicembre 2019
«Non è mai venuta meno la mia fiducia in Carlo Ancelotti». Queste le parole di Aurelio De Laurentiis riportate fedelmente da Radio Kiss Kiss, la radio ufficiale azzurra nel giorno in cui il Napoli comincia il suo ritiro a Castel volturno. Il numero uno del club ha confermato che Ancelotti non rischia l'esonero. «La fiducia è totale e incondizionata come uomo e come allenatore. Non ho deciso nulla, sarebbe un errore decidere ora. Abbiamo una stagione in corso, esiste solo la strada del modus operandi, la squadra deve tornare a lavorare con serenità».

LEGGI ANCHE Callejon, c'è anche il Fenerbahce I turchi lo vogliono già a gennaio

Sconfessati quindi i contatti con altri allenatori. «Non ho mai chiamato nessuno. Con Allegri ci sentiamo da tempo, abbiamo un buon rapporto. Nel 2013 lo chiamai per farlo diventare nostro allenatore ma era sotto contratto con il MIlan», svela De Laurentiis. «Mi aveva dato la disponibilità a venire a Napoli ma avevo già stretto la mano a Benitez e la mia parola vale più di un contratto». E a chi ha puntato il dito contro le metodologie di allenamenti dell'emiliano, risponde: «Con Ancelotti potremmo avere dei problemi, ma è uno che ha vinto ovunque, evidentemente i top player che ha avuto si allenavano in modo personalizzato oltre che con la squadra». Ultimo aggiornamento: 23:24 © RIPRODUZIONE RISERVATA