Napoli, il legale del club rassicura:
«Ero a Milano con ADL, sta bene»

Sabato 12 Settembre 2020

Mattia Grassani, legale del Napoli, è intervenuto a Radio Punto Nuovo per commentare l'attuale situazione del club e di Aurelio De Laurentiis, il presidente azzurro risultato positivo al coronavirus lo scorso giovedì. «Sembra che le cose si stiano stabilizzando, sta bene e non c’è da preoccuparsi per lui» ha confessato Grassani. «Ero con lui a Milano, dopo l’assemblea di Lega ci siamo salutati, la sera ho ricevuto la telefonata ed ho preferito lasciarlo tranquillo affinché potesse gestire con serenità la situazione».

LEGGI ANCHE Petagna alla scoperta di Napoli: per le vie del centro dopo il gol

«Riunione di Lega? De Laurentiis ha, come sempre, idee innovative: capisce prima di molti altri quali sono gli sfoghi di un sistema attualmente ingessato. Il calcio italiano non è più il prodotto di 20 anni fa. La sua tenacia a portare avanti questo tipo di principio, è un successo per tutta la Lega Serie A» ha continuato il legale. «Troppi impegni per i giocatori? I club sono i datori di lavoro, investono soldi per i giocatori, li retribuiscono e dovrebbero usufruirne per l’attività agonistica. All’interno delle finestre disegnate dalla Fifa che possono prevedere competizioni con le nazionali, il giocatore viene prestato senza che il leasing produca alcun economico per i club, mentre il rischio di infortuni o il rischio di contagio Covid, è enorme. È un problema che esiste da sempre, ma 20-30 anni fa non esistevano squadre quotate in borsa».

© RIPRODUZIONE RISERVATA