Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

De Laurentiis svela: «Mi hanno offerto
2,5 miliardi, ma non vendo il Napoli»

Martedì 2 Agosto 2022
De Laurentiis svela: «Mi hanno offerto 2,5 miliardi, ma non vendo il Napoli»

Una lunga chiacchierata ai microfoni di Wall Street Italia per Aurelio De Laurentiis, che da Castel di Sangro parla del futuro del Napoli. «Da un po’ di anni vanno di moda i Fondi di investimento, hanno deciso di investire in Italia per raddoppiare il loro investimento e poi cedere a loro volta, come insegnano Milan e Inter. Sono assillato dai Fondi, non ne posso più: nel 2017/18 gli americani mi hanno offerto 900 milioni di dollari. Ma io sono un imprenditore puro che si diverte, lasciatemi giocare ancora, faccio il 14° uomo in campo» le parole del patron azzurro. Che poi ribadisce: «Un altro Fondo mi ha offerto 2 miliardi e mezzo per tutto il gruppo Filmauro. Vogliono mandarmi in pensione? Che noia, io a 73 anni ancora mi diverto».

«La Juventus perde e il Napoli guadagna? Non è così: negli ultimi anni abbiamo perso anche noi 220 milioni, ci stiamo leccando le ferite, ci servono quattro o cinque anni per rientrare nei nostri parametri» ha continuato De Laurentiis, che poi ha dato uno sguardo al prossimo campionato: «Sarà una stagione atipica, una stupidaggine immaginata da Blatter per andare in Qatar. Un po’ come la Coppa d’Africa: non comprerò più calciatori africani, a meno che non rinuncino ad andarla a giocare». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA