Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Di Lorenzo, Napoli ha un'aria nuova:
«Non pensavo di fare il capitano»

Venerdì 5 Agosto 2022
Di Lorenzo, Napoli ha un'aria nuova: «Non pensavo di fare il capitano»

«Essere capitano è una bella responsabilità, ma sono pronto a coglierla». Giovanni Di Lorenzo protagonista in piazza a Castel di Sangro nell’incontro con i tifosi, ai microfoni di Radio Kiss Kiss. «L’hanno indossata grandi calciatori ed il più grande di sempre, per me è un orgoglio ripensando a quando sono arrivato a Napoli. Non pensavo che sarei mai diventato capitano, adesso sta a me dimostrare di meritarlo» ha detto il terzino.

«Ci siamo allenati bene e duramente in questi ritiri. Sono partiti tanti calciatori, ne sono arrivati tanti molto forti e giovani interessanti che vogliono dimostrare di poter giocare nel Napoli» ha aggiunto a Radio Kiss Kiss. «Hanno portato una ventata di aria fresca, c'è una bella atmosfera ed il bilancio è positivo. Ora si farà sul serio, cercheremo di fare una buona stagione. Le griglie scudetto non ci vedono nella top 4? La cosa ci motiva ancora di più. Posso dire che daremo tutto in campo e ai tifosi non devo dire nulla: sono sempre stati vicini e ci hanno supportato nei momenti difficili».

Sul palco anche il giovane Zanoli. «Vogliamo dare il massimo in campo e cercare di portare a casa i tre punti. La città merita di vincere trofei come lo scudetto. Per me è una grande emozione ed un privilegio essere il vice Di Lorenzo, è un grandissimo giocatore e mi aiuta molto negli allenamenti. Kim? Molto simpatico. In questo ritiro abbiamo lavorato tanto e ci siamo sacrificati per migliorare. L’esordio a Udine fu una grande emozione, ora non vedo l’ora della musichetta Champions».

Ultimo aggiornamento: 6 Agosto, 09:10 © RIPRODUZIONE RISERVATA