Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Gollini al Napoli è più di un'idea:
tornerà in Italia dopo il Tottenham

Martedì 24 Maggio 2022 di Bruno Majorano
Gollini al Napoli è più di un'idea: tornerà in Italia dopo il Tottenham

La porta del Napoli è più aperta che mai. I dubbi sul futuro di Ospina e Meret sono sempre più forti e allora c'è bisogno di una nuova coppia di portieri capaci di prendere in mano (nel vero senso della parola) la difesa azzurra. Il profilo giusto potrebbe essere quello di Pierluigi Gollini, reduce da un'esperienza in Inghilterra tra i pali del Tottenham.

Dopo le 5 stagioni con l'Atalanta, il portiere italiano aveva scelto la Premier come nuova esperienza per ripartire, seppur accettando il ruolo di vice, alle spalle del titolarissimo e capitano Lloris. Gollini, quindi, ha indossato i panni del portiere di coppa (Conference, FA Cup e coppa di lega) aggiungendo punti esperienza al suo già ricco backgroung. Sì, perché un anno fa, a difesa della porta dell'Atalanta aveva vissuto un'esaltante stagione di Champions fino alla fase finale di Lisbona. Poi, in estate, la scelta di trasferirsi a Londra dove però è anche uscito dai radar della Nazionale. Eccolo il motivo in più per rientrare in Italia e in serie A. Il Napoli ci sta facendo più di un pensiero, anche perché quello di Gollini sarebbe il profilo ideale per il ruolo di numero 1 azzurro. Bravo tra i pali, affidabile nel gioco con i piedi, il 27enne sarebbe pronto a raccogliere l'eredità della strana coppia Meret-Ospina.

Il Tottenham non ha esercitato l'opzione di riscatto prevista nella formula del prestito con la quale in estate aveva opzionato il portiere dall'Atalanta. E a questo punto Gollini tornerà alla base, ma con l'intenzione di andare via di nuovo. Il prezzo è presto fatto: 15 milioni di euro. E la formula potrebbe essere variabile. Prestito con diritto di riscatto (come già fatto per questa stagione con il Tottenham), oppure cessione a titolo definitivo. Il Napoli è lì che ci pensa. Molto attentamente, perché quella di Gollini potrebbe diventare in fretta una vera e propria occasione di mercato. Anche dal punto di vista contrattuale, infatti, il portiere potrebbe firmare un accordo sul milione di euro: in perfetta linea con il monte ingaggi del club di De Laurentiis. Una cosa è certa, Gollini gradirebbe la piazza, l'allenatore e soprattutto la possibilità di rientrare in Italia dopo l'anno passato in Inghilterra. Anche perché c'è sempre il sogno Nazionale a fare capolino nella testa del portiere italiano. Napoli, quindi, potrebbe diventare il trampolino dal quale spiccare nuovamente il volo tanto più che la squadra di Spalletti il prossimo anno tornerà in Champions, palcoscenico che Gollini conosce molto bene dopo le esperienze da protagonista vissute con la maglia dell'Atalanta.

A braccetto con Gollini, c'è sempre l'ipotesi Sirigu. Lui sì, nel giro della Nazionale e campione d'Europa come Meret, sta ancora smaltendo l'amarezza per la retrocessione del Genoa ma accetterebbe di buon grado il ruolo di numero 12. Diventerebbe la riserva perfetta di Gollini nel Napoli e potrebbe anche dare una mano ai giovani della Cantera azzurra a farsi le ossa con una chioccia come lui. Già da qualche settimana il Napoli sta pensando a Sirigu come alternativa affidabile e adesso riflette sulla tempistica per eventualmente affondare. 

Ultimo aggiornamento: 18:01 © RIPRODUZIONE RISERVATA