Insigne ammette le liti con Ancelotti
​«Ma per il Napoli mi farei uccidere»

Sabato 12 Ottobre 2019
Torna a parlare ai microfoni Rai Lorenzo Insigne, l’azzurro protagonista anche con la nazionale di Roberto Mancini. «Il rapporto con Ancelotti è particolare, a volte ci capita di litigare, tutto dovuto ai nostri caratteri», ha confessato Insigne. «Ma Carlo resta un grandissimo allenatore e spero vivamente di vincere con lui. In due anni, qualche volta è capitato di rispondere alle sue osservazioni ma sono episodi che restano lì e soprattutto non si prolungano. Ovviamente non succede solo questo, spesso capita anche di scherzare con il mister».

«Ma con il Napoli è arrivato il momento di vincere», ha continuato il napoletano. «Alcuni tifosi del Napoli non mi hanno capito, mi reputano presuntuoso come se avessero un’immagine diversa da quello che sono realmente. Chi la pensa così spero tanto possa farsi un’altra idea sul mio conto, vorrei che mi stessero vicino perché io per la maglia azzurra mi farei ammazzare». © RIPRODUZIONE RISERVATA