Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Insigne, calci di rigore da record
ma chi tirerà dal dischetto dopo lui?

Lunedì 16 Maggio 2022 di Gennaro Arpaia
Insigne, calci di rigore da record ma chi tirerà dal dischetto dopo lui?

Più in alto di tutti. Lorenzo Insigne, con la rete segnata ieri al Genoa, ha messo a referto il suo nono gol su calcio di rigore nella Serie A in corso, piú di qualsiasi altro giocatore nei maggiori cinque campionati europei. Un record, l'ennesimo, per il capitano del Napoli che ieri ha salutato l'azzurro e la sua gente, nell'ultima partita interna. Gli errori ci sono stati - anche contro i rossoblu, ma la ripetizione decretata ha annullato lo sbaglio dagli undici metri - durante la stagione, ma fin qui Lorenzo era diventato una certezza: chi tirerà ora i rigori dopo l'addio del capitano? 

La successione sembra essere naturale e portare a Dries Mertens: dopo Insigne, infatti, è il belga ad aver accumulato più rigori in questa stagione. Due tentativi e due gol tra campionato e Europa League per il belga, che in carriera non si è mai tirato indietro: 15 gol (ma anche 6 errori) quasi tutti con la maglia del Napoli da quando è arrivato in azzurro. Nei 17 tiri dal dischetto avuti nel 2021/22, però, anche un gol per Piotr Zielinski: il polacco aveva calciato il rigore nella notte di Varsavia contro il Legia, in Europa League, centrando il primo e unico rigore tentato da quando è a Napoli. 

Video

Caccia aperta alla successione, allora, tra calciatori da confermare, altri che potrebbero andar via e qualche sorpresa. Non si tira mai indietro dagli 11 metri Victor Osimhen: il nigeriano tra campionato francese, belga e le selezioni nazionali nigeriane ha segnato sei volte. Gli errori? Due: uno con lo Charleroi e uno in maglia Lille. Sei rigori trasformati in carriera anche da Hirving Lozano, tra Messico e Olanda (con un solo errore in Messico) mentre Politano si è presentato dal dischetto quattro volte tra Serie A e B: due gol e due errori. Due reti negli unici due tentativi sono arrivate anche da Stanislav Lobotka (ma in nazionale e in Slovacchia). Poi c'è Kalidou Koulibaly, che non ha mai tirato rigori in carriera se non nelle partite decisive, come la Supercoppa Italiana del 2014 o le ultime uscite del Senegal. Con alterne fortune. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA