Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Januzaj a parametro zero,
il Napoli pronto al colpaccio

Venerdì 1 Luglio 2022 di Roberto Ventre
Januzaj a parametro zero, il Napoli pronto al colpaccio

Adnan Januzaj si è svincolato dalla Real Sociedad, via a parametro zero dal club spagnolo alla scadenza del contratto il 30 giugno. Il Napoli è pronto a lanciarsi in maniera decisa nella trattativa con l'esterno belga: dalla Spagna ieri rumors di mercato su un discorso già molto avanzato tra le parti e che potrebbe essere chiuso in maniera positiva nei prossimi giorni.

Uno degli obiettivi monitorati da tempo dal Napoli per rinforzare numericamente le batteria degli esterni se dovesse liberarsi ancora una casella, quella di Matteo Politano, obiettivo del Valencia. Gli azzurri lo affrontarono da avversario nel match di Europa League contro la Real Sociedad al Maradona del 10 dicembre 2020, l'ultimo match della fase a gironi tra gli azzurri di Gattuso e la formazione spagnola. Januzaj è stato poi tenuto sotto osservazione, un esterno che può essere funzionale sia con il 4-2-3-1 che con il 4-3-3. Potrebbe essere lui un altro volto nuovo per l'attacco dopo il colpo Kvaratskhelia, l'attaccante georgiano che si è messo in mostra nelle partite di giugno di Nations League con gol e giocate spettacolari. L'ex attaccante del Rubin Kazan che prenderà il posto di Insigne, da oggi un nuovo calciatore del Toronto (uno dei cinque svincolati a parametro zero del Napoli con Mertens, Ospina, sempre più vicino all'Al Nassr, Ghoulam e Malcuit) sarà mercoledì a Castel Volturno per i test atletici e poi partirà con gli azzurri venerdì per il ritiro di Dimaro-Folgarida. Tra gli esterni c'è Lozano, l'attaccante messicano che ha giocato soprattutto a destra ma che la stagione prossima potrà avere anche più spazio a sinistra alternandosi con Kvaratskhelia, che a sua volta può giocare anche a destra. Duttilità degli esterni che può essere una caratteristica fondamentale per il Napoli di Spalletti negli ultimi venti metri, una strada che consentirà di poter avere un'ulteriore imprevedibilità in fase offensiva. 

L'altro possibile rinforzo individuato per l'attacco è Gerard Deulofeu reduce da un grande campionato con l'Udinese: una soluzione ideale per la sostituzione di Mertens per la sua capacità di sapersi disimpegnare al meglio sia da trequartista che da seconda punta e anche da esterno. Lo spagnolo può ricoprire con la stessa efficacia più ruoli dell'attacco e questo potrebbe rappresentare un valore aggiunto per il Napoli nella costruzione della fase offensiva. Un profilo ideale per la sua grande qualità tecnica e la capacità di andare via nell'uno contro uno creando la superiorità numerica.

Napoli al lavoro anche per un difensore centrale da aggiungere a Koulibaly, il cui futuro è ancora da definire (se dovesse partire la scelta del suo sostituto potrebbe ricadere sul sudcoreano Kim del Fenerbahce), Rrhamani e Juan Jesus, riscattato quest'estate dalla Roma. Il ballottaggio è tra Casale del Verona e Ostigard del Brighton, due discorsi avviati dal Napoli in attesa poi di piazzare l'affondo decisivo. Sul difensore 22enne del Verona c'è anche la Lazio e si mosso il Monza, il difensore centrale norvegese che nell'ultimo campionato ha giocato in prestito con il Genoa è finito anche nel mirino del Torino ma il Napoli resta al primo posto. 

La scelta del portiere è ricaduta su di lui, rinnovo ormai solo da annunciare: sarà Meret il titolare del Napoli e il club azzurro è a caccia di un vice, tra le possibili opzioni resta calda soprattutto quella di Sirigu che si è svincolato a parametro zero dal Genoa. 

Ultimo aggiornamento: 20:34 © RIPRODUZIONE RISERVATA