Il Napoli perde la sfida Champions:
la Juve vince 2-1, Insigne non basta

Mercoledì 7 Aprile 2021
Il Napoli perde la sfida Champions: la Juve vince 2-1, Insigne non basta

Dopo il ko con il Benevento e il pari nel derby la Juventus rialza la testa vincendo la sfida Champions dello Stadium contro il Napoli 2-1. A decidere il recupero della terza giornata di campionato il gol al 13' di Cristiano Ronaldo, nella ripresa, minuto 73' è Dybala a raddoppiare al rientro dopo un lungo infortunio. Al 90' gli azzurri in rete con un rigore di Insigne. In classifica i bianconeri salgono a 59 punti, uno in meno del Milan secondo e uno in più dell'Atalanta, staccando gli azzurri quinti a 56.

LA PARTITA IN DIRETTA 

Sono passati 185 giorni e finalmente, dopo un mare di polemiche e rinvii c'è il fischio d'inizio all'Allianz Stadium. Napoli con maglia blu e rischia subito al 1' con un gol clamorosamente sbagliato di testa in area di CR7 su cross di Morata. Juve molto aggressiva, determinata. Partenopei troppo attendisti ma che comunque ci provano con Zielinski al 3', ottima occasione. I ritmi si fanno alti, come in una partita di Champions, e infatti è uno spareggio. Rabiot ci prova di testa ma la palla è larga. Risponde Insigne che s'invola in area bianconera seminando qualche apprensione. Al 13' però la frittata: cross al bacio di Chiesa in area e Cristiano Ronaldo che brucia tutti e insacca alle spalle di Meret. Al 15' Fabian ha l'occasione del pari ma spreca malamente. Per un fallo a centrocampo KK si becca un giallo evitabile. 
La Juve non molla la presa, è in palla e determinata dopo le ultime brutte uscite. Il Napoli non riesce a sfondare da centrocampo in su, mostrando poca precisione nei passaggi. Al 37' Cuadrado va vicinissimo al raddoppio ma Meret c'è. Al 39' grande giocata di Insigne da fuori area che calcia in porta, di poco alto, col tiro a giro. Poco dopo, un errore di Chiesa grazia il Napoli. Due minuti di recupero, Zielinski cade in area e fioccano proteste: c'è un colpo netto che grida rigore. Ma non viene concesso e finisce il primo tempo. 

Nel secondo tempo nessun cambio. Il Napoli spinge e Di Lorenzo va al tiro che impegna seriamente Buffon. Al 51' Gattuso si decide per mandare in campo Osimhen e Politano per Demme e Lozano. Al 52' Cuadrado sfiora il gol del 2-0 dopo un errore di Rrahmani. Risponde Osimhen, appena entrato. Poi ci prova Insigne e Buffon dice no ancora una volta. Meret al bacio poco dopo su Chiesa ma era off-side. In campo la tensione sale; Pirlo gioca le carte McKennie e Dybala. Gli azzurri giocano molto bene, dominano anche il campo, ma negli ultimi 20 metri ci sono solo maglie bianconere. Fabian è costretto a provarci da lontano ma Buffon risponde ancora deviando. E al 72' è notte fonda: Dybala da fermo pesca il gol del 2-0, trafitto Meret. Il Napoli torna a giocare, ma non punge mai. Rrahmani si becca un giallo su Dybala. All'83' punizione interessante per Mario Rui, entrato con Elmas, che prende la barriera. All'89' Osimhen atterrato da Chiellini ed è rigore per gli azzurri. Sul dischetto va Insigne che col destro spiazza Buffon: 2-1. E così entra anche Petagna per 4 minuti di recupero. Osimhen va al tiro e prende un buon angolo. Arrembaggio azzurro ma il tempo scade e arriva una sconfitta che complica non poco la corsa Champions per gli azzurri. 

 

JUVENTUS (4-4-2)

77 Buffon; 13 Danilo, 4 De Ligt, 3 Chiellini, 12 Alex Sandro; 16 Cuadrado, 30 Bentancur, 25 Rabiot, 22 Chiesa; 9 Morata, 7 Ronaldo. 

A disposizione: 1 Szczesny, 31 Pinsoglio, 5 Arthur, 8 Ramsey, 10 Dybala, 14 McKennie, 28 Demiral, 36 Di Pardo, 37 Dragusin, 38 Frabotta, 41 Fagioli, 44 Kulusevski. All. Pirlo. 

NAPOLI (4-3-3)

1 Meret; 22 Di Lorenzo, 33 Rrahmani, 26 Koulibaly, 23 Hysaj; 8 Fabian Ruiz, 4 Demme, 20 Zielinski; 11 Lozano, 14 Mertens, 24 Insigne.

A disposizione: 16 Contini, 25 Ospina, 5 Bakayoko, 6 Mario Rui, 7 Elmas, 9 Osimhen, 19 Maksimovic, 21 Politano, 37 Petagna, 44 Manolas, 58 Cioffi, 68 Lobotka. All. Gattuso. 

ARBITRO: Mariani di Aprilia. 

Ultimo aggiornamento: 23:31 © RIPRODUZIONE RISERVATA