Juventus-Napoli, Elmas alla Insigne:
il jolly di Gattuso si prende la scena

Venerdì 2 Ottobre 2020 di Bruno Majorano
Rino Gattuso è uno a cui piace trovare soluzioni e non porsi problemi. E infatti già due minuti dopo l'infortunio di Insigne era con la testa proiettato a domenica sera, ovvero alla partita del suo Napoli contro la Juventus. L'assenza del capitano porta inevitabilmente a uno stravolgimento dei piani: perché nessuno in squadra ha le caratteristiche di Lorenzo e perché il suo ruolo è fondamentale per gli schemi di Gattuso.

L'allenatore, però, ha le idee chiare, anche perché il sostituto naturale di Insigne sa bene chi è. Eljif Elmas è nato centrocampista, ma fin dal primo giorno Gattuso ha visto in lui le caratteristiche perfette per spostarlo più avanti e più largo. È una soluzione tattica che Elmas ha imparato a fare già con la sua nazionale, dove il ct Angelovski lo ha utilizzato non solo da mediano, ma anche più vicino all'area di rigore avversaria. Gattuso è un attento osservatore e ha studiato le possibilità e già la scorsa stagione, quando Insigne non era disponibile per la gara di andata di Coppa Italia contro l'Inter. Mossa vincente, che infatti è stata riproposta già contro il Genoa a gara in corso dopo l'infortunio di Lorenzo e che a questo punto può diventare l'opzione principale per domenica sera contro la Juve. Elmas non potrà offrire la stessa imprevedibilità di Insigne, ma in compenso il suo sarà un grande contributo di quantità. Il macedone non è uno che si risparmia: corre a più non posso senza mai perdere la lucidità nella gestione della palla. Tatticamente può diventare l'arma in più per il Napoli.
 
 

Se Elmas sembra poter essere una certezza, qualche dubbio in più c'è per le altre scelte offensive. O meglio: anche contro la Juve verrà confermato il 4-2-3-1, o si torna al 4-3-3? Questo il rebus da risolvere in questi ultimi giorni di avvicinamento alla trasferta di Torino. Perché qualora si tornasse al tridente, uno tra Mertens e Osimhen rischierebbe di finire inizialmente in panca. Un bel dilemma: da una parte l'attaccante che ha già scritto la storia con la maglia azzurra e dall'altra l'acquisto più costoso dell'era De Laurentiis. A proposito di attaccanti: il Napoli ha trovato l'accordo con l'Eintracht per la cessione di Younes. Prestito oneroso biennale con opzione (non obbligo) di acquisto nel 2022 in favore dei tedeschi. Al Napoli andrebbero un paio di milioni durante il prestito più la somma finale da concordare.

Sulla stessa fascia di Elmas, poi, si potrebbe rivedere anche Mario Rui, fin qui ancora assente nelle rotazioni di Gattuso per le prime due gare di campionato. Il portoghese, però, potrebbe fare il suo esordio stagionale contro la Juventus prendendo il posto fin qui occupato da Hysaj. © RIPRODUZIONE RISERVATA