Koulibaly accoglie l'invito di Nardella:
«Incontrerà chi lo offese a Firenze»

Sabato 23 Ottobre 2021
Koulibaly accoglie l'invito di Nardella: «Incontrerà chi lo offese a Firenze»

«Mi hanno chiesto di incontrare il ragazzo che mi ha offeso a Firenze e ho detto di sì. Voglio continuare la mia battaglia». Queste le parole di Kalidou Koulibaly, protagonista del tristissimo episodio razzista del Franchi, prima del match contro il Legia Varsavia. Un incontro che può realizzarsi, secondo il sindaco di Firenze Dario Nardella: «Sono molto felice di questa disponibilità di Koulibaly a incontrare il tifoso che lo offese. Abbiamo instaurato dei contatti con il giovane tifoso e il suo legale, confido nella possibilità di organizzare questo incontro, sarebbe un fatto molto bello e importante non solo per la tifoseria fiorentina, che è nota per la sua correttezza, ma sarebbe anche un fatto importante per il calcio italiano e per i giovani».  

«Mi sto impegnando al massimo perché questo incontro tra Koulibaly e il giovane tifoso si possa realizzare sarebbe un grande messaggio di maturità e di civiltà» ha continuato il primo cittadino. «Per questo ringrazio sia la Fiorentina che il Napoli che hanno mandato più volte segnali di impegno sul fronte della lotta al razzismo. Dobbiamo sradicare per sempre il razzismo dagli stadi, servono anche gesti come questo tra Koulibaly e il giovane tifoso, ci spero, ci sto lavorando e mi auguro che questo ragazzo e il suo legale arrivino a una disponibilità in questo senso».

 

Ultimo aggiornamento: 19:04 © RIPRODUZIONE RISERVATA