Lecce-Napoli 1-2, scudetto più vicino e adesso concentrati per la Champions

La vittoria arriva con l'autogol di Gallo

L'autogol di Gallo
L'autogol di Gallo
di Roberto Ventre
Venerdì 7 Aprile 2023, 21:59 - Ultimo agg. 8 Aprile, 14:12
2 Minuti di Lettura

Il Napoli torna al successo dopo la pesante sconfitta contro il Milan: 2-1 a Lecce, tre punti che fanno salire gli azzurri a quota 74 e li avvicinano ancora di più allo scudetto.

La vittoria arriva con l'autogol di Gallo, un colpo di testa all'indietro che il portiere Falcone non riesce a controllare. La squadra di Spalletti soffre ma vince: quella di via Del Mare non è la migliore versione degli azzurri che sono meno brillanti rispetto al solito ma riescono a spuntarla mostrando carattere. Migliore in campo Di Lorenzo, il capitano che sblocca la partita con un perfetto colpo di testa sul cross di Kim (il secondo gol in campionato dopo quello nel derby dell'Arechi contro la Salernitana, il quarto stagionale co ni due di Champion League: tutti in trasferta). Il Lecce firma il momentaneo 1-1 con Di Francesco, bravo a girarsi e a infilare il pallone nell'angolino.

Tre cambi iniziali rispetto alla formazione schierata dal tecnico azzurro contro il Milan: Elmas a centrocampo, Lozano e Raspadori in attacco.

Il macedone gioca un buon match, il messicano non riesce a sfruttare due occasioni nel primo tempo (sulla prima è bravo Falcone a deviare in angolo un suo sinistro), l'ex attaccante del Sassuolo non riesce mai a pungere e sbaglia anche qualche passaggio semplice in verticale. Non punge neanche Simeone entrato al posto di Raspadori e costretto ad uscire per infortunio (risentimento muscolare alla coscia).

 

Il Napoli stringe i denti e nel finale avrebbe potuto anche segnare il 3-1 se l'arbitro Manganiello non avesse fischiato la fine del match con Politano lanciato verso la porta vuota del Lecce con Falcone rimasto in avanti da precedente calcio d'angolo. Una ripartenza importante per gli azzurri in vista dell'andata dei quarti di finale di Champions League di mercoledì al Meazza contro il Milan.

© RIPRODUZIONE RISERVATA