Il Napoli di Spalletti prende forma:
che feeling con Politano e Manolas

Giovedì 27 Maggio 2021 di Bruno Majorano
Il Napoli di Spalletti prende forma: che feeling con Politano e Manolas

Vecchi e nuovi volti. Come cambia il Napoli di Luciano Spalletti. Perrché una cosa è certa: il nuovo allenatore ripartirà dalle basi solide dello schema di Gattuso. 4-3-3 o 4-2-3-1, cambia poco, con Spalletti l'impronta resta quella. E a restare potrebbero essere anche tanti calciatori che già in passato sono stati guidati da lui tra Roma e Inter. 

 

I due ex giallorossi sono Mario Rui e Manolas ed entrambi sembrano poter essere i punti fermi del Napoli che verrà con Spalletti. due su quattro del pacchetto arretrato, con Di Lorenzo destinato a confermarsi a destra e il dubbio Koulibaly: resterà ancora o sarà uno dei grandi sacrificati? L'alternativa al senegalese sarà comunque Rrahmani che dopo una stagione di apprendistato e un finale in netta crescita, si appresta a diventare uno dei pilastri del Napoli che verrà. 

E poi c'è il reparto offensivo, dove Spalletti ritroverebbe uno dei suoi pupilli dell'era interista: Matteo Politano. Nell'inverno del 2018, infatti, fece carte false per strapparlo al Sassuolo superando la concorrenza del Napoli di Sarri che con Politano avrebbe voluto rinforzarsi per provare la volata scudetto. Così non fu, la corte spietata dell'Inter e di Spalletti ebbero la meglio e Politano a Milano ha vissuto sei mesi magici. Poi, con l'arrivo di Conte è iniziato il suo declino, fino alla decisione di cambiare aria e arrivare - stavolta finalmente - a Napoli. Adesso potrebbero ritrovarsi: Matteo e Luciano, che si conoscono si stimano e sanno perfettamente cosa possono dare l'uno all'altro. 

Ultimo aggiornamento: 28 Maggio, 07:16 © RIPRODUZIONE RISERVATA