Mario Rui si riprende la fascia:
con Spalletti la sua stagione migliore

Domenica 16 Gennaio 2022 di Roberto Ventre
Mario Rui si riprende la fascia: con Spalletti la sua stagione migliore

Riecco Mario Rui, guarito dal Covid 19, torna titolare nella difesa a quattro: giocherà dal primo minuto domani contro il Bologna. Il terzino sinistro portoghese ha reso al massimo dall'arrivo di Spalletti, questa stagione è stata per lui la migliore in maglia azzurra: continuità di rendimento e prestazioni sempre di alto livello. 

Con il nuovo allenatore è diventato una pedina chiave del Napoli: ha avvertito subito fiducia ed è riuscito a ricambiarla nel migliore dei modi. E dopo Di Lorenzo che ha giocato tutte le partite dal primo minuto (in totale 2014 minuti) è l'azzurro di movimento con maggiore minutaggio in campionato (1689): è stato infatti costretto a saltare per il Covid 19 le prime due partite del 2022 contro Juventus e Sampdoria ma in precedenza le aveva giocate tutte da titolare, eccezion fatta per la trasferta del Meazza contro il Milan quando era indisponibile per un affaticamento muscolare. 

Un punto fermo, quindi, il laterale sinistro portoghese nella linea a quattro arretrata del Napoli, 18 partite su 19 del girone di andata. Mario Rui ha interpretato al meglio il ruolo in quello che è il sistema tattico di Spalletti sia spingendo sulla fascia per il cross dal fondo sia tagliando verso il centro per l'impostazione con i compagni e per la conclusione in porta. Qualità di palleggio, un sinistro morbido e anche straordinario temperamento, tra i grandi protagonisti il portoghese anche sotto questo punto di vista, uno di quelli che non molla mai. E quest'anno sono venute fuori tutte le sue qualità migliori, il passo in avanti rispetto alle stagioni precedenti c'è stato soprattutto dal punto di vista della continuità di rendimento. Grande attenzione in fase difensiva, ha contribuito alla solidità del reparto arretrato del Napoli (quella azzurra con 15 gol al passivo è la migliore difesa della serie A) ma nello stesso tempo partecipa sempre in maniera molto efficace alla costruzione della fase offensiva. Prestazioni al top e tanta generosità in campo, una caratteristica molto apprezzata dai tifosi azzurri, in questo campionato è stato sempre tra i più applauditi. Contro il Bologna torna dal primo minuto, quindi, si riprende il posto da titolare subentrando a Ghoulam che a sua volta si è disimpegnato molto bene con Juventus e Sampdoria facendosi trovare pronto. 

Rendimento super, quindi, di Mario Rui e risposta convincente di Ghoulam. Il club azzurro, comunque, monitora il mercato dei laterali sinistri anche in vista della prossima stagione, visto che Ghoulam è in scadenza di contratto a giugno (mentre Mario Rui ha il contratto fino al 2025 ed è un punto fermo anche per il futuro): tra gli elementi seguiti, e già in passato nel mirino c'è Nicolas Tagliafico dell'Ajax, un'operazione non semplice. Il 29enne terzino argentino ha il contratto in scadenza nel 2023 ma il tecnico dei lancieri Erik ten Hag lo sta alternando con Blind sull'out mancino e non intenderebbe privarsene. Si ragiona sul prestito con diritto di riscatto a favore di Napoli ma il club olandese punterebbe all'obbligo di riscatto. In settimana attese altre mosse. 

David Ospina che si è infortunato nel match di coppa Italia contro la Fiorentina ed è stato costretto a lasciare all'intervallo il posto a Meret per un risentimento al polpaccio ieri è stato sottoposto agli esami strumentali: contrattura del muscolo gastrocnemio della gamba sinistra, le sue condizioni saranno rivalutate nei prossimi giorni. Indisponibile per Bologna salterà quasi certamente anche il derby di domenica prossima contro la Salernitana al Maradona, da verificare se potrà essere disponibile per i match di qualificazione mondiale con la Colombia contro Honduras, Perù e Argentina. 

Ultimo aggiornamento: 19:13 © RIPRODUZIONE RISERVATA