Mario Rui, da fantasma a freccia:
la rinascita del mancino portoghese

Venerdì 24 Settembre 2021 di Inviato Pino Taormina
Mario Rui, da fantasma a freccia: la rinascita del mancino portoghese

La rinascita. O la riscoperta. Certo non era un fantasma come negli ultimi tempi si era ridotto a causa delle scelte di Gattuso. Ora Mario Rui è tornato a essere un protagonista. Il destino, perché per tutti era considerato quasi uno scarto prima dell'estate, quando la caccia al terzino sinistro sembrava una delle priorità. E invece l'austerity ha convinto De Laurentiis e Giuntoli a puntare tutto su di lui, magari con Juan Jesus come spalla pronto a intervenire. 

 

Ma in ogni caso, Mario Rui adesso c'è ed è tornato a essere uno dei big, uno di quelli su cui fare affidamento. Sempre titolare in campionato, solo una pausa in Europa League. È un nuovo inizio per Mario Rui: fiducia, coraggio e anche piede buono. Con la Sampdoria è stato un play bis, uno su cui fare affidamento quando si è trattato di puntare sui vuoti lasciati dalla squadra di casa. 

Ultimo aggiornamento: 25 Settembre, 08:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA