Caso Mario Rui, Ancelotti in difesa:
«La squadra stava rifiatando»

Lunedì 9 Dicembre 2019
«Ho rivisto la scena e mi sono arrabbiato anche io, ma c’è un motivo». Così Carlo Ancelotti ha provato a spiegare oggi in conferenza lo strano caso di Mario Rui, diventato virale sui social in poche ore dopo la gara di Udine. Nel video incriminato si vede il terzino portoghese recuperare palla in difesa al minuto 80 e scappare in avanti, ma non accompagnato da alcun calciatore azzurro si ferma e spalanca le braccia, in segno di resa.

 

La squadra arrivava da un’azione offensiva, avevamo ripiegato tutti per ottanta metri», ha spiegato Ancelotti. «Solo Callejon e Llorente sono rimasti in avanti. Quando abbiamo recuperato palla stavamo provando a rifiatare anche perché l’Udinese era già schierata bene e non c’erano possibilità per una ripartenza». 
 
 

  © RIPRODUZIONE RISERVATA