Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Mertens tra Capri e Napoli
ma il Marsiglia prepara l'offerta

Lunedì 4 Luglio 2022 di Gennaro Arpaia
Mertens tra Capri e Napoli ma il Marsiglia prepara l'offerta

La proposta è stata a metà: da un lato l'ironia, dall'altra la provocazione per chi, anche da lontano, starà osservando tutto. Dries Mertens al Capri Anacapri, sogno o realtà? Se lo chiederà ancora Nino Florio, che non è solo il patron del club isolano nelle ultime ore finito sulla bocca di tutti, ma è anche uno degli amici storici dell'attaccante belga. Nel frattempo Dries è ancora a tutti gli effetti un calciatore senza occupazione: il contratto è scaduto la scorsa settimana e l'unica firma degna di nota è quella che Mertens ha lasciato qua e là per qualche autografo a Capri

Dries aspetta, alla sua età il talento è pari alla saggezza. Sa di avere due fattori a proprio favore. Il primo è la piazza: Napoli è con lui, sarebbe pronta a gettarsi nel fuoco - anzi nel mare di Capri - per godersi il belga ancora una stagione. La seconda sono le alternative: «Sceglierò il meglio per la mia carriera» ha detto qualche settimana, consapevole che il Mondiale in Qatar non è troppo lontano e bisognerà essere pronti. Se la strada azzurra dovesse chiudersi definitivamente, al belga non mancherebbero altre opzioni, tutte messe da parte al momento. Dries guarda la luna di Capri e si augura di poter incontrare ancora una volta Aurelio De Laurentiis, che a Capri è di casa e proprio sull'isola ha orchestrato spesso le mosse del suo Napoli. Il periodo di lontananza dalla città è finito, il numero uno degli azzurri torna questa settimana per risolvere più di un nodo: c'è da preparare Dimaro, da accogliere la squadra, da sistemare le mosse per il mercato. De Laurentiis vuole essere più presente, come aveva anticipato sul finale di campionato, si sta muovendo per spostare parte della Filmauro a Napoli e per avere sempre il polso della situazione. Anche con Mertens, nella settimana decisiva per il suo futuro. Il Napoli si ritroverà a Castel Volturno per le visite mediche di rito di inizio stagione mercoledì e giovedì, per quella data Dries si augura di avere notizie, in un senso o nell'altro.

L'Isola azzurra affascina da sempre Mertens e la compagna Kat, ci vanno appena hanno qualche ora di relax da spendere e il Verginiello a Capri è uno di quei posti che ha fatto subito innamorare il belga di Napoli. Nino Florio ha spesso accolto Dries come si fa con un amico di vecchia data, lì Dries ha portato amici e parenti che arrivavano dal Belgio, dopo essersi goduti un tuffo e il mare blu. Nelle ultime ore, via social, Florio non ha fatto marcia indietro: «Riusciremo a convincere Dries?» ha chiesto ai suoi followers, domanda per ora senza una risposta. 

 

Mertens a Capri ci giocherebbe ben volentieri - soprattutto per le cifre prospettate dagli imprenditori capresi - ma non subito. Perché ora vuole il Napoli e la Champions. Eppure tanti club bussano ancora alla sua porta: l'ultimo è stato il Marsiglia di Tudor (oggi l'ufficialità) che guarda con interesse agli svincolati di Serie A. Le offerte da Messico e Brasile sono state fin da subito rispedite al mittente, messe in standby quelle da Emirati Arabi e Asia: il belga non si sente ancora un ex calciatore. Il mentore Sarri alla Lazio resta una tentazione forte, la pista che lo riporterebbe in Belgio potrebbe essere quella più concreta: Dries troverebbe continuità, si riavvicinerebbe a casa e soprattutto non perderebbe la nazionale. Se proprio non deve essere Napoli, che sia comunque casa, ad Anversa, a cinquanta minuti da Leuven. 

Ultimo aggiornamento: 5 Luglio, 09:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA