Napoli-Arsenal, ricetta Ancelotti:
«Coraggio, intelligenza e cuore»

Mercoledì 17 Aprile 2019 di Roberto Ventre

Inviato a Castel Volturno

«Coraggio, intelligenza e cuore», questo Carlo Ancelotti ha chiesto al suo Napoli in conferenza sampa per firmare la storica rimonta contro l'Arsenal: per raggiungere le semifinali occorre il 2-0 domani sera al San Paolo. «Pretendere un risultato è impossibile, a me non piace queso termine. Quello che pretendo è il massimo impegno e la massima concentrazione: questo posso assicurarlo: il Napoli farà una grande prestazione». I
 

 

l tecnico azzurro ne ha vissute tante di partite del genere in carriera e dà le indicazioni per la rimonta. «Non bisogna avere l'assillo di segnare nei primi 15 minuti, o nella prima mezz'ora, il gol può arrivare sempre. Quello che ci proponiamo è tenere la qualificazione aperta fino al novantesimo. Dobbiamo attaccare ma con equilibrio».

​L'effetto San Paolo, Ancelotti conta molto sul sostegno del pubblico. «I tifosi ci caricheranno ulteriormente, sarà un'atmosfera diversa rispetto a quella dell'andata che ci ha condizionati nella prima mezz'ora e ciò contribuirà a mostare di più anche la nostra personalità».
 


L'elogio a Callejon che Ancelotti indica con certezza nel Napoli del futuro. «Ha manifestato la sua volontà di restare, o sono molto contento come è contenta la società. Josè ha mostrato sempre grande serietà e grande attaccamento alla maglia, lui è uno di quelli che la sente in maniera particolare e questo rappresenta il segreto dei successi in passato di squadre come il Bayern Monaco, il Milan e il Barcellona».

L'eliminazione della Juve con l'Ajax. «La conferma che in Europa nulla è scontato, la Juve ha pagato il secondo tempo della partia di Torino». 
 

Ultimo aggiornamento: 19:36 © RIPRODUZIONE RISERVATA