Napoli-Az, metamorfosi olandese:
dal calcio totale al catenaccio vero

Venerdì 23 Ottobre 2020 di Marco Ciriello
Napoli-Az, metamorfosi olandese: dal calcio totale al catenaccio vero

Il catenaccio era il rifugio dei deboli, e Az Alkmaar era indebolita dal Covid-19, almeno sulla carta. Arrivata a Napoli con i calciatori contati (17) ha dovuto tradire l'olandesità e giocare all'italiana dedicandosi all'epicità, riscrivendo la disposizione negli spazi e omaggiando Gianni Brera. L'allenatore dell'Az Alkmaar, Arne Slot, s'è visto costretto a difendere e provare a ripartire, a difendere e resistere, sperando in un pareggio...

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati
© RIPRODUZIONE RISERVATA