Ancelotti, colloquio con la squadra:
«Colpe mie, in campo vanno loro»

Domenica 1 Dicembre 2019
«Non riusciamo a mettere in campionato la stessa attenzione messa in Europa. Avevamo fatto uno sforzo importante, abbiamo fatto bene nel primo tempo ma siamo in un momento delicato». Carlo Ancelotti sente di poter mantenere la calma, intanto il suo Napoli crolla anche con il Bologna. «Il periodo delicato si sta allungando troppo, è veramente troppo tempo che non facciamo bene. In questi casi l’allenatore si prende le responsabilità, domani parlerò con la squadra per capire cosa non va. La fiducia della squadra e della società le sento, ma non va bene così. Se riusciranno a trovare le soluzioni, bene, altrimenti dovrò trovare io una soluzione».
 
 

Ma qual è il problema? «Non dobbiamo divagare troppo, questa squadra ha problemi tecnici e tattici. Le soluzioni possono essere molte: magari trovare equilibrio e continuità, una soluzione dobbiamo trovarla. Anche stasera ci è mancata la compattezza», ha continuato Ancelotti. «Mi prendo gran parte delle responsabilità, devo dare alla squadra più chiarezza, ma poi in campo ci vanno i calciatori e devono metterci del loro. Secondo me in questo momento non lo stanno facendo. Abbiamo perso linearità nella costruzione del gioco, tante cose potrebbero andare meglio. Non è un problema di qualità, perché abbiamo le possibilità di pareggiare col Liverpool, non possiamo essere così altalenanti. Con la società ci confrontiamo tutti i giorni, stiamo soffrendo tutti, ma vogliamo risolvere il momento».
 
Ultimo aggiornamento: 21:15 © RIPRODUZIONE RISERVATA