Charity Food, 32 tonnellate di viveri
dal Napoli per mille famiglie bisognose

Giovedì 9 Aprile 2020
Un importante progetto di solidarietà del Napoli per i più deboli. È la Charity Food, annunciata dal responsabile del settore commerciale del club azzurro, Alessandro Formisano. La società ha stretto attorno a questo progetto alcune delle proprie aziende sponsor, operanti nel settore Food & Beverage, le quali hanno contribuito con importanti donazioni di prodotti alimentari. Complessivamente sono state raccolte oltre 32 tonnellate di generi alimentari da distribuire a mille famiglie bisognose.

La società ha individuato un totale di 22 soggetti, operanti nel sostegno alle famiglie. Nel dettaglio si tratta di 12 associazioni locali di volontariato e 9 tra Decanati e Parrocchie della Diocesi di Napoli, che collaborano all’iniziativa, e che si occupano di destinare gli alimenti alle famiglie più disagiate del territorio. Sono state destinate uova e colombe pasquali anche al carcere minorile di Nisida.
 

Le associazioni individuate sono: Associazione Asso è, Fondazione Massimo Leone Onlus, Opere del Figlio per i senza fissa dimora, Associazione Goccia di rugiada Onlus, ‘A voce d’’e creature Fondazione Onlus,  Foqus, Figli in Famiglia Onlus, Fondazione Famiglia di Maria,  Fondazione di Comunità San Gennaro Onlus, Associazione Città della Gioia Onlus, Associazione di Promozione Sociale Amici di Peter Pan, Incontro Società Cooperativa Sociale, Oratorio Rogazionisti Karol, Parrocchia di San Vitale Martire, Decanato 1, Decanato 2,  Decanato 3,  Decanato 6, Decanato 7, Decanato 8, Decanato 9, Istituto Penale per i minorenni di Nisida. Ultimo aggiornamento: 18:34 © RIPRODUZIONE RISERVATA