Napoli, con Mertens e Insigne
vittoria da sballo: 3-2 a Salisburgo

Mercoledì 23 Ottobre 2019

Il Napoli ha battuto il Salisburgo 3-2 (1-1) in una partita della terza giornata del gruppo E della Champions League.

RILEGGI LA DIRETTA

Austriaci subito aggressivi in uno stadio caldissimo. Eppure è di Mertens la prima occasione al 2' ma spara addosso al portiere. Il belga è stoppato qualche minuto dopo, servito bene in area. All'8' Haaland va in gol su rimpallo in area ma l'arbitro annulla per fuorigioco. Il Napoli protesta per un rimpallo in area austriaca su Mertens che prende anche una botta. Al 17' come un fulmine un gol pazzesco di Mertens imbeccato da Callejon: staffilata dalla destra dell'area e rete. Al 23' Koulibaly e Meret salvano su un fortissimo Haaland. Il portierone azzurro salva una seconda volta sull'attaccante norvegese. Al 29' Mertens prova il gol del secolo da centrocampo e fa infortunare il portere di casa. Al suo posto il brasiliano Coronel. Ancora mostruoso Meret sul tiro di Daka. Al 38' fallo tattico di Lozano che si fa ammonire. Al 39' Fallo di Malcuit in area, è rigore. Haaland sul dischetto: Meret spiazzato. Haaland si fa ammonire per un eccesso d'impeto su Luperto. Il Napoli prova a pressare ma troppo spesso sono in balìa dei veloci austriaci. Termina dopo 5 minuti il primo tempo. 
 

Secondo tempo, subito pericolosi gli austriaci. Il Napoli attende nella sua metà campo. Daka si gira e va al tiro: brividi per gli azzurri. Mertens rischia il giallo per un intervento falloso. Fabian prova un paio di potenziali buoni tentativi ma non va. Pian piano le squadre si allungano, l'intensità scema. E così in area spicca un cross di Malcuit con Mertens che la mette dentro: è 2-1. Con questa rete, la 116 in maglia azzurra, in belga supera le reti di Maradona. Entra Insigne per un ancora deludente Lozano. Da quel momento in poi succede di tutto: al 72' Haaland uccella Koulibaly e pareggia di testa. Ma immediatamente dopo Insigne-gol su assist di Mertens ed è 3-2. Incredibile l'abbraccio con Ancelotti. Stremato, Mertens fa spazio a Llorente. Lo spagnolo potrebbe colpire di testa in area, ci sarebbe anche un potenziale rigore per fallo di braccio in area che l'arbitro non concede. Entra anche Elmas per un generosissimo Callejon. Il Napoli combatte, difende il risultato con le unghie e con i denti. E alla fine ci riesce: una vittoria fondamentale alla Red Bull Arena. 
 

 

LE FORMAZIONI:

NAPOLI: (4-4-2): 1 Meret; 2 Malcuit, 26 Koulbaly, 13 Luperto, 22 Di Lorenzo; 7 Callejon, 5 Allan, 8 Fabian, 20 Zielinski; 14 Mertens, 11 Lozano. All. Ancelotti
A disposizione: Ospina, Elmas, Gaetano, Insigne, Milik, Llorente, Younes.

SALISBURGO (4-4-2): Stankovic; Kristensen, Ramalho, Wober, Ulmer; Minamino, Mwepu, Junuzovic, Daka; Hwang, Haaland. All. Marsch. 
A disposizione: Coronel, Ashimeru, Vallci, Onguene, Koita, Szosboszlai, Okugawa. 

 

Ultimo aggiornamento: 24 Ottobre, 07:01 © RIPRODUZIONE RISERVATA