Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Napoli-Fiorentina 2-3
e lo scudetto è più lontano

Domenica 10 Aprile 2022 di Roberto Ventre
Napoli-Fiorentina 2-3 e lo scudetto è più lontano

La quinta sconfitta casalinga del Napoli arriva contro la Fiorentina. Ed è la sconfitta forse più amara perché segna una bruschissima frenata nella lotta scudetto. 

La partita in diretta 

Napoli gagliardo nel primo quarto d'ora. Napoli che costruisce tanto ma produce poco, anzi zero tiri pericolosi e quindi zero gol. E allora alla prima vera occasione dall'altra parte, la Fiorentina passa in vantaggio con Nico Gonzalez. Il gol spezza le gambe al Napoli, ma non ai napoletani che dagli spalti di un Maradona gremito continuano a incitare gli azzurri nella rincorsa. 

Per vedere la risposta del Napoli, però, tocca aspettare il secondo tempo. Mertens, appena entrato, raccoglie un bel passaggio di Osimhen sul limite dell'area di rigore e infila Terracciano dalla distanza. Il Maradona si riaccende e il Napoli ci crede. Ma non basta. Perché un distrattissimo Mario Rui sbanda ancora su Nico Gonzalez e apre un'autostrada all'attaccante della Fiorentina: palla dall'altra parte per Ikone (anche lui nuovo entrato, come Mertens) che raccoglie e infila alle spalle di Ospina. Il Napoli perde la testa e nell'arco di pochi minuti prende anche il terzo gol. Stavolta sbagliano in serie Rrhamani nell'uscita palla al piede e Lobotka nella marcatura. Al resto ci pensa Cabral che a due passi da Ospina spedisce il pallone sul palo opposto.

Inutile il gol (bellissimo) di Osimhen, buono a riaccedere solo un bricolo di speranze dei tifosi nel finale. Finisce 3-2 per la Fiorentina.

 

Napoli (4-3-3)

Ospina; Zanoli, Rrahmani, Koulibaly, Mario Rui (40’ st Ghoulam); Fabian Ruiz (10’ st Mertens), Lobotka (34’ st Demme), Zielinski; Politano (1’ st Lozano), Osimhen, Insigne (34’ st Elmas).

In panchina: 1 Meret, 12 Marfella, 3 Tuanzebe, 5 Juan Jesus. All. Spalletti. 

Fiorentina (4-3-3)

Terracciano; Venuti, Milenkovic, Igor (40’ st Martinez Quarta), Biraghi; Castrovilli, Amrabat, Duncan (19’ st Maleh); Nico Gonzalez (40’ st Callejon), Cabral (40’ st Kokorin), Saponara (19’ st Ikone).

In panchina: 25 Rosati, 17 Terzic, 19 Piatek, 33 Sottil. All. Italiano.

Arbitro: Mariani di Aprilia. 

Reti: 29’ pt Gonzalez; 12’ st Mertens, 21’ st Ikone, 26’ st Cabral, 39’ st Osimhen.

Note: ammoniti Milenkovic e Ikonè per per gioco scorretto; Cabral per comportamento non regolamentare. Calci d'angolo: 3-2 Napoli. Recuperi: 2’ pt e 5’ st. Spettatori: 55 mila. 

Ultimo aggiornamento: 11 Aprile, 07:24 © RIPRODUZIONE RISERVATA