Napoli, azzurrini salvi: così
hanno battuto il Genoa al playout

Venerdì 27 Maggio 2022
Napoli, azzurrini salvi: così hanno battuto il Genoa al playout

C'è un Napoli che come obiettivo non ha il piazzamento, ma la salvezza. Ed è la Primavera di Nicolò Frustalupi, che anche quest’anno ha dovuto fare gli straordinari: salvezza doveva essere e salvezza è stata, all’ultima curva e all’ultimo respiro, con il 2-0 al Genoa (dopo il 2-2 dell’andata ai Playout) che è l’ennesima liberazione degli ultimi anni. Così Napoli diventa un tabù per il Grifone: due settimane dopo la retrocessione dei “grandi”, anche la Primavera perde la categoria in città. Gli azzurrini sono bravi, spietati sotto porta e anche fortunati quando si può, conquistando la salvezza.

Saco apre le marcature in avvio di ripresa, Ambrosino suggella dal dischetto la vittoria con il suo 20esimo gol stagionale, Idasiak para un rigore al 90’. Elementi plasmati dalle mani di Frustalupi: «Sono felice per Idasiak, Saco è stato fondamentale. Ambrosino sa che ha ancora difetti, ma ci ha lavorato: 20 gol non si fanno a caso. Come lui tanti altri sono cresciuti: Iaccarino, Vergara, devo ringraziare tutti», le parole dell’allenatore. «Il club mi aveva chiesto la salvezza e l’abbiamo meritata». 

Genoa-Napoli, 2-2 all'ultimo respiro: i playout si decideranno a Cercola

C’era il pienone a Cercola per gli azzurrini: un migliaio sugli spalti e un centinaio di ultras della Curva B. «Uno spettacolo, li ringraziamo» ha continuato il toscano, che ieri sera ha portato a cena tutta la squadra. L’ex vice di Mazzarri aveva un solo anno di contratto e potrebbe già salutare in estate. All’orizzonte, invece, una stagione che vedrà gli azzurrini anche in Youth League: «Vedremo cosa vorrà fare il club». Vietato sbagliare. O scherzare col fuoco.

g.a.

Ultimo aggiornamento: 17:59 © RIPRODUZIONE RISERVATA