Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Napoli, Idasiak "prigioniero" del club:
«Non ci liberano, ma non rinnoviamo»

Mercoledì 17 Agosto 2022
Napoli, Idasiak "prigioniero" del club: «Non ci liberano, ma non rinnoviamo»

Alex Meret, Salvatore Sirigu e anche Davide Marfella, ma tra i pali del Napoli c'è anche Hubert Idasiak che cerca un futuro. «Quest’anno c’era qualche dubbio sul futuro della porta del Napoli anche per la questione Meret. Non è mai stato coinvolto, ha fatto qualche partitella ma a ranghi ridotti. Non si è mai sentito parte del progetto e della squadra. C’è il fortissimo rammarico, c’era stato promesso qualcosa di diverso, con un prestito. Abbiamo accettato di restare e di fare un altro anno in Primavera» ha spiegato Massimiliano Simeone, agente del giovane portiere azzurro.

«C’erano squadre della Serie A polacca che lo hanno chiesto in prestito, anche secco. Credo che sia rimasto fin qui solo per questione legata alla lista Champions League» ha aggiunto l'agente a Radio Kiss Kiss. «Il terzo dovrebbe essere Marfella quest’anno a meno di clamorose novità. Fa comodo al Napoli tenere un portiere sul quale non punta come Idiasiak. Non avrebbe senso fare il terzo portiere. Lui ha il contratto in scadenza nel 2024 e non abbiamo intenzione di rinnovare. Al momento guadagna il minimo federale. Ha sempre fatto la differenza in Primavera e non abbiamo mai creato problemi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA