Koulibaly regala giacconi ai semafori
per i connazionali: «Vero campione»

Martedì 26 Gennaio 2021 di Delia Paciello
Koulibaly regala giacconi ai semafori per i connazionali: «Vero campione»

Campione fuori e dentro il campo l’immenso Kalidou Koulibaly, che nel silenzio di un giorno di pioggia e vento ha pensato a coloro che erano in balia delle intemperie e non avevano come proteggersi. E così ha caricato la sua auto con caldi giacconi azzurri, quelli con la N del club grande stampata, e si è fermato ad Agnano, dove solitamente i suoi connazionali meno fortunati sono fermi ai semafori, per distribuirli.

Un piccolo grande gesto lontano da microfoni e telecamere, che è stato però immortalato casualmente da un passante. Questi, commosso, ne ha parlato sui social: «Erano le ore 13.30, mi trovavo ai semafori di Agnano. Da lontano ho riconosciuto la sua sagoma, era la nostra roccia difensiva. Lo ho avvicinato con un cenno l'ho salutato, lui ha ricambiato sorridendo, ma era troppo preso da qualcos’altro», spiega Carlo, grande tifoso del Napoli. «Dalla curiosità mi sono fermato e ho notato che stava regalando giacconi del Napoli ai suoi concittadini per farli riparare dal freddo; sono restato ancora per un po’ a guardare e ancora ora  non faccio altro che complimentarmi con lui per quello che fa. Molte volte giudichiamo solo per quello che fanno in campo, ma a mio avviso queste sono le migliori prestazioni che si possano fare. A buon rendere KK, da napoletano e tifoso del Napoli sono fiero di te!», conclude Carlo.

La foto poi ricondivisa da tanti tifosi ha scatenato applausi e commenti di stima da parte di tutti: «Sono questi piccoli dettagli che fanno la differenza»; «Un gesto meraviglioso, mentre tanti di noi restano indifferenti lui ha avuto un pensiero per loro»; «Grande uomo»; «Se ci fossero più K2 forse il mondo sarebbe migliore», sono solo alcuni dei commenti dei napoletani. 

Ma Kalidou non è nuovo a questi gesti silenziosi. Già da tempo simbolo della lotta contro il razzismo, il suo cuore d'oro è ben noto a chi lo ha conosciuto. E così, anche quando il Napoli perde e fa soffrire i tifosi, i veri campioni sono in grado di regalare comunque emozioni e valori che vanno oltre il campo di gioco. Vada come vada la gara, in fondo è questo che resta. È per questo che i tifosi non potranno mai smettere di amare un grande uomo come K2.

© RIPRODUZIONE RISERVATA