Napoli, la lezione di Gattuso:
«Con la Juve volevo giocare»

Sabato 17 Ottobre 2020

«Non mi aspettavo una vittoria così larga. L'abbiamo preparata bene ma sappiamo quanto sia forte l'Atalanta e si vede anche dal fatto che ha saputo aspettare e non perdere la testa». Gennaro Gattuso non fa voli pindarici e applaude i suoi: «Osimhen ci aiuta molto, abbiamo avuto grande mentalità e determinazione.  Obiettivi? È presto: combattiamo con un virus che non ci fa stare tranquilli, abbiamo due calciatori fuori per questo e dobbiamo sperare che tutto vada bene. Dobbiamo ancora migliorare, siamo forti ma tutto deve andare nel verso giusto». 

 

«Sono contento per Osimhen, per il lavoro che sta facendo in settimana. A un attaccante fa sempre bene buttarla dentro. Lozano aveva già segnato e si era preso le sue soddisfazioni. Loro hanno avuto poche occasioni anche nella ripresa» ha continuato l'allenatore azzurro a Sky. «Juventus? Ho rosicato per non aver giocato, perché loro sono un cantiere aperto e avevo la sensazione di poterla giocare tranquillamente. Noi eravamo pronti a partire, non è vero che non volevamo giocarla, anche la società era d'accordo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA