Napoli, Insigne punta al ritorno
contro la Lazio (e la sfida a Immobile)

Venerdì 26 Novembre 2021 di Roberto Ventre
Napoli, Insigne punta al ritorno contro la Lazio (e la sfida a Immobile)

Insigne procede verso il rientro con la Lazio, ieri il capitano ha cominciato il lavoro personalizzato sul campo, oltre a quello svolto in palestra, e proseguirà nella tabella di recupero programmato per il rientro completo in gruppo e essere disponibile domenica contro la formazione guidata dall'ex tecnico azzurro Sarri.

Lorenzo ha saltato per motivi precauzionali la trasferta in Russia contro lo Spartak Mosca per un fastidio al ginocchio destro, una tendinopatia da sovraccarico, un'infiammazione da gestire in questi giorni per consentirgli di poter essere regolarmente in campo contro la Lazio. C'è ottimismo quindi sulla presenza di Insigne dal primo minuto in una partita molto importante per il Napoli dopo i ko contro l'Inter in campionato e in Europa League a Mosca: i segnali sono positivi, anche se lo staff medico continuerà a tenere la situazione monitorata tra oggi e domani, giorno della rifinitura a Castel Volturno e della decisione definitiva di Spalletti. Un rientro importantissimo, quello di Lorenzo, per la qualità del reparto offensivo e per l'equilibrio tattico della squadra azzurra che oltre a cercare il gol dovrà stare attenta contro una formazione, quella biancoceleste, molto pericolosa in fase offensiva. Il capitano azzurro ha giocato sotto tono contro l'Inter e le due partite precedenti con l'Italia contro la Svizzera e l'Irlanda del Nord: importantissimo sarà il suo ritorno al top della condizione. Cinque gol e cinque assist, questo finora il bilancio tra campionato e Europa League del capitano azzurro. Lorenzo che è in scadenza di contratto con il Napoli e con il discorso rinnovo che resta da definire e il suo futuro ancora da delineare.

Insigne un uomo chiave per il Napoli e che lo sarà ancora di più in questa lunga fase in cui mancherà Osimhen che sarà costretto a stare a lungo fermo ai box. Il centravanti nigeriano ieri mattina è stato dimesso dalla clinica Ruesch, dove è stato operato martedì mattina per la riduzione delle fratture allo zigomo e all'orbita, ed è rientrato a casa dove osserverà un periodo di riposo di almeno 10-15 giorni. Poi verranno fatte di volta in volta ulteriori valutazioni ma l'assenza sarà comunque lunga e in questa fase sarà molto importante anche Petagna e che ha dato un buon contributo nel match di Europa League contro lo Spartak Mosca fornendo l'assist a Elmas sul gol dell'1-2 e partecipando molto alla manovra soprattutto nella ripresa.

Recuperato Demme, guarito dal Covid 19 e che ieri si è allenato regolarmente in gruppo e sarà disponibile per la sfida contro la Lazio, un recupero fondamentale per il centrocampo in questa fase in cui mancherà Anguissa per infortunio. Il tedesco dovrebbe partire dal primo minuto contro la Lazio per giocare tra i due di centrocampo: fondamentale la sua presenza per le geometrie di squadra e per l'equilibrio che riesce a dare alla fase difensiva. Il tedesco, quindi, dovrebbe tornare dal primo minuto nel match di domenica al Maradona. Il dubbio maggiore è legato a Fabian Ruiz (affaticamento muscolare) e verrà sciolto solo nella rifinitura di sabato a Castel Volturno: lo spagnolo ieri ha svolto lavoro personalizzato in palestra dopo aver saltato il match contro lo Spartak Mosca per motivi precauzionali. Dovrebbe farcela in tempo utile anche se l'ultima decisione verrà presa solo al termine dell'allenamento di sabato: la presenza dell'ex centrocampista del Betis Siviglia è fondamentale per le geometrie del centrocampo azzurro. E contro la Lazio una delle chiavi del match sarà rappresentata proprio dai duelli nella zona centrale del campo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA