Napoli-Lazio, follia degli ultrà:
assalto al bus dei tifosi laziali

Lunedì 29 Novembre 2021 di Valentino Di Giacomo
Napoli-Lazio, follia degli ultrà: assalto al bus dei tifosi laziali

Una magica serata di sport macchiata ancora una volta da inspiegabili violenze da parte di chi approfitta di grandi eventi, come quello di ieri allo stadio Maradona, per colpire la tifoseria avversaria. In via Terracina, prima della gara tra il Napoli e la Lazio, è stato assaltato un pullman di tifosi biancocelesti giunti da Roma per seguire la trasferta della propria squadra. A nulla è valsa la consueta scorta delle forze dell'ordine per far entrare in città il pullman dei tifosi ospiti. Alcuni ultras della Lazio sarebbero scesi dal bus e, nelle colluttazioni con i sedicenti tifosi azzurri, sarebbero rimasti contusi e alcuni di questi portati all'ospedale San Paolo dove sono stati medicati e subito dimessi. Anche un agente, un caposquadra della polizia, sarebbe rimasto ferito nel cercare di allontanare le due tifoserie contrapposte. Il bilancio, al momento, è di due tifosi feriti, oltre al poliziotto. Per il raid gli agenti delle forze dell'ordine hanno anche effettuato alcuni fermi di appartenenti ai gruppi ultras partenopei, i facinorosi sono stati portati negli uffici della Questura di via Medina ed è al vaglio la loro posizione che, già questa mattina, potrebbe tramutarsi con la misura degli arresti ed eventualmente a dei processi per direttissima. Nell'immediatezza del raid compiuto dai tifosi del Napoli non è stato diffuso dalla Questura né il numero dei feriti e tanto meno quello delle persone fermate. Questa mattina gli uffici diretti dal questore Alessandro Giuliano forniranno ulteriori particolari. Neppure l'emozionante celebrazione per Diego Armando Maradona o il Napoli primo in classifica sono riusciti a fermare le ennesime violenze all'esterno dello stadio. Mentre ci si apprestava al giro di campo della statua dal piede d'oro del campione argentino sono andate in scena invece immagini di guerriglia all'esterno dell'impianto di Fuorigrotta. 

 

Prima del match, nel corso dei controlli effettuati dalle forze dell'ordine all'esterno dello stadio Maradona, sono state trovate anche alcune persone in possesso di coltelli, mazze e bastoni. Sono stati effettuati dei fermi anche per questa ragione. Sin da quando si è insediato il questore Giuliano ha agitato il pugno duro contro chi si macchia di reati connessi agli eventi sportivi: decine di Daspo sono stati inflitti alle persone che non rispettano le regole sugli spalti e all'esterno dello stadio. Misure di prevenzione rigidissime, ma nonostante l'ammirevole sforzo ci sono ancora dei gruppi che, sfruttando la fede calcistica, continuano a macchiare con la violenza le partite di un Napoli primo in classifica. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA