Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Broja al Napoli, ecco il piano:
così ADL scommette sui giovani

Mercoledì 15 Giugno 2022 di Pino Taormina
Broja al Napoli, ecco il piano: così ADL scommette sui giovani

Non c'è solo la decurtazione del monte ingaggi. Quella che si abbassa è anche l'età media del Napoli che a Dimaro si ritroverà tra le mani Spalletti lo sciamano: perché alle partenze di Insigne (31 anni), Ghoulam (31), Ospina (33) e quella che pare dolorosissima ma altrettanto vicinissima di Mertens (35), De Laurentiis risponde con gli innesti di Olivera (24), Kvaratskhelia (21), il ritorno di Gaetano (22) e l'approdo di Ostigard (22). Poi in attesa di un segno c'è Deulofeu (28) ma in direzione Napoli bello e giovane anche la conferma di Meret (25) che sta per essere blindato da un quinquennale. Ed è un Napoli che va a caccia grossa dei talenti: è Aurelio De Laurentiis che spinge per queste soluzioni, ed è sempre lui, con il ds Giuntoli, a continuare a sondare un altro baby che fa faville in Premier, l'albanese Armando Broja (20 anni), nel caso là in attacco le cose dovessero improvvisamente cambiare. Armando, classe 2001, ha parlato già con gli emissari del club azzurro ma il Chelsea chiede circa 30 milioni per trattare la sua cessione. Come fisico, è diverso da Osimhen. Potrebbe giocare al suo fianco. La storia del Napoli dice che i più cari investimenti sono stati fatti per gli attaccanti. Linea verde non vuol dire ridimensionamento, vuol dire provare ad aprire un ciclo diverso: anche perché il Napoli ha rinnovato e trattenuto Juan Jesus e Anguissa. Ma certi equilibri vanno cambiati e certi addii, sia pure sofferti, danno l'evidente sensazione che ci si trova davanti a un nuovo inizio per il Napoli. Non proprio un anno zero, ci mancherebbe, ma la voglia di girare tante pagine è evidente. 

Ormai il quesito sul futuro di Dries Mertens è un altro: ovvero, dove andrà a giocare. Col Napoli è sempre più un vicolo cieco, non ci sono margini per trattare il rinnovo. Il gelo è totale dopo la richiesta economica dell'entourage del belga (8 milioni di euro oltre i bonus e una commissione da 800mila euro per gli agenti). De Laurentiis non ha ritenuto neppure di dover dare una risposta ai legali: c'è una cortina di ferro che tiene molto distanti Dries e il Napoli. Come dimostrano le parole del belga l'altra sera, quando non ha nascosto che è pronto «a dover trovare un altro club». In Italia, a 4 milioni netti, non ha mercato mentre all'estero lo cercano in tanti. Deve solo decidere. Visto che c'è il Mondiale, vorrebbe restare in Europa. Nei prossimi giorni potrebbe essere a Napoli, la sua Napoli. E Koulibaly? Situazione in stand-by e l'impressione è che qualche aggiornamento potrebbe arrivare dal ritiro in Val di Sole. Per lui, come raccontato, il Napoli non alzerebbe muri davanti all'ipotesi di iniziare il campionato con il contratto in scadenza. Diversa la situazione per Fabian: se non porta il club disposto a pagare 30 milioni, deve firmare il rinnovo. Altrimenti pronto il pugno duro del club. Sulla scia di quello che ha già subito Milik. Gli agenti lo sanno, sono stati avvisati la settimana scorsa, dopo l'ennesimo no alla richiesta di prolungare. Nota lieta: Olivera conferma che l'infortunio lo costringerà a due settimane e mezza di terapie. «Sarò regolamente a Castel Volturno il 4 luglio. Ma devo ammettere che ho avuto paura, per fortuna è stata solo una distorsione».

Messias sta per essere riscattato dal Crotone. Il Milan ha deciso di puntare su una delle rivelazioni dell'ultimo campionato. Così come non ha mollato la pista che porta a Scamacca anche se il Sassuolo continua a non fare sconti: vuole 40 milioni. Morata torna all'Atletico Madrid ma la Juventus non molla. Allegri è stato avvistato a Montecarlo in compagnia del ds del Psg Campos che, però, ha già consegnato la panchina a Zidane. Però, basta uno scatto per scatenare i rumors. Gli agenti di Udogie dell'Udinese sono stati nella sede dell'Inter che, ormai, è ai dettagli con Dybala che si prepara a firmare un contratto di 4 anni con i nerazzurri. La Juventus ha praticamente chiuso il ritorno di Pogba. È arrivato l'annuncio ufficiale: Matic sbarca alla corte di Mourinho alla Roma. La Lazio vorrebbe dar via Hysaj. 

Ultimo aggiornamento: 20:01 © RIPRODUZIONE RISERVATA