Napoli-Liverpool, Llorente c'è
ma Ancelotti pensa a Zielinski

Martedì 17 Settembre 2019 di Roberto Ventre
Inviato a Castel Volturno

Con il Tottenham l'anno scorso in Champions si è fermato solo in finale, quella persa contro il Liverpool. Llorente è in corsa per una maglia in attacco ma dovrebbe partire in panchina. La scelta iniziale di Ancelotti dovrebbe ricadere su uno tra Zielinski e Lozano con il polacco leggermente favorito (Milik è tornato tra i convocati dopo un mese ma dovrebbe finire in tribuna). Il dubbio principale per la sfida contro i reds riguarda proprio il partner di Mertens, sicuro di una maglia da titolare dopo l'ottima prestazione e la doppietta firmata contro la Samp.
 
«È stato doloroso perdere la finale, sento ancora rabbia e voglia di vendetta. Ma soprattutto è un'opportunità per dimostrare che possiamo stare al loro livello. Dobbiamo giocare ad alto livello», ha detto il centravanti spagnolo in conferenza stampa. Il Liverpool lo ha affrontato tante volte anche in Premier League, un avversario che conosce benissimo. «Consigli ad Ancelotti? Nessuno. Lui lo conosce bene, l'ha studiato meglio di tutti. Servirà una gara perfetta perché loro sono fortissimi quando rubano palla e partono, ti fanno pagare ogni errore»

Llorente, 34 anni, porta con sè tantissima esperienza e l'abitudine a vivere notti così, il sogno sarebbe ripetere il cammino dell'anno scorso con il Tottenham, rivelazione dell'ultima Champions. «Certo, ma è difficile. Pensiamo partita dopo partita, oltre al Liverpool dobbiamo affrontare altre due avversarie: se sbagli una gara si complica il girone», ha avvertito lo spagnolo. Ci ha messo pochissimo ad innamorarsi di Napoli. «Il calore della gente è pazzesco, appena arrivi subito te lo fanno sentire. È meraviglioso. Ora non vedo l'ora di fare gol per dedicarlo a loro». Può essere l'uomo Champions anche se preferisce evitare questa etichetta. «Mi piacerebbe aiutare sempre la squadra migliorando ad ogni partita».

Llorente è carico per la sfida di stasera, «La mia seconda gara col Napoli e subito trovo la finalista di Champions che ci ha battuto in finale. Non vedo l'ora di giocare e aiutare la squadra, se ne avrò l'opportunità». © RIPRODUZIONE RISERVATA