James e un bomber da trenta gol,
Ancelotti vuole il doppio colpo

Sabato 20 Luglio 2019 di Bruno Majorano
Inviato a Dimaro-Folgarida

Idee chiare. Carlo Ancelotti sa bene quello che vuole. Il suo Napoli dovrà essere a trazione rigorosamente anteriore. Non solo gol, però, ma anche fantasia. Ecco come intende costruire la squadra capace di puntare allo scudetto. Perché la solidità è stata trovata (anche grazie all'arrivo di Manolas che con Koulibaly andrà a costituire la diga difensiva) e ora bisognerà accendere la luce in avanti. D'altra parte Ancelotti ha sempre impostato la sua idea di calcio su una o due punte fisiche che fanno (tanti) gol e poi una batteria di fantasisti capaci di illuminare dalla trequarti in su.
 
Nessuna ansia sul mercato, come ha ribadito ieri dopo la seconda amichevole precampionato in Trentino: «Ci pensa la società, abbiamo persone molto competenti che sanno cosa serve alla squadra. Al 31 agosto saremo perfetti. Magari non ne prendiamo solo uno, ma anche due...». E poi una conferma: «Mario Rui rimane con noi».

Da questo punto di vista il profilo di James Rodriguez è quello perfetto per aggiungersi al monte qualità già composto dai piedi buoni di Insigne e Mertens. Ma la distanza tra la domanda del Real Madrid e l'offerta del Napoli resta. Florentino Perez sembra irremovibile: e siccome è il patron di una delle squadra più potenti d'Europa, difficilmente farà un passo indietro. Vuole 42 milioni di euro. Subito. Niente prestiti e niente dilazioni. Mentre il Napoli insiste per una formula più accomodante. Nello spiraglio che si è creato tra i due club - che già trattano sul giocatore da almeno un mese - ha trovato spazio l'Atletico. I cugini madrileni, però, devono prima sfoltire la rosa in avanti (Correa e Vitolo su tutti) e poi saranno pronti a sferrare l'attacco decisivo per James. Per questo il Napoli deve sbrigarsi per limare le distanze col Real e mettere a segno il colpo che farebbe felice Ancelotti.

Ma, come detto, non è solo la fantasia a mancare all'appello. Davanti serve anche un'altra punta pesante. Nel senso che manca quell'attaccante da 30 gol a stagione. Lo ha ribadito anche il presidente De Laurentiis che si è detto disposto a fare un investimento economicamente importante (sopra i 40-50 milioni di euro) purché si tratti di un giocatore giovane e capace di garantire almeno 30 reti. Identikit che portano inequivocabilmente a Mauro Icardi. L'attaccante dell'Inter è il sogno - più o meno proibito - di De Laurentiis. Con l'argentino, infatti, il Napoli porterebbe a casa un bomber di sicura qualità con il vantaggio di essere giovane e pertanto rivendibile in un futuro non troppo lontano. L'alternativa (di lusso) è Nicolas Pepé. Il francese è esploso un anno fa al Lilla con una stagione da 23 centri tra Ligue 1 e Coppa di Lega. Sulle sue tracce si è già messo il Psg che aspetta il momento giusto per formulare l'offerta. Il tutto con il Napoli che osserva alla finestra e riflette sul da farsi. Anche perché Pepé ha 24 anni e un futuro ancora tutto da scrivere. Nonostante la giovane età, però, ha già un prezzo alle stelle. I francesi del Lilla non si siedono a parlare con nessuno che non abbia già pronto un assegno da 70 milioni di euro. Il Napoli ha pensato a un'offerta da 60 più il cartellino di Ounas. Ma al momento è ancora tutto molto campato in aria. Nulla di concreto, ma qualcosa in più di un semplice pensiero.

Quella di ieri è stata anche la giornata dei saluti. Durante l'allenamento mattutino, infatti, Marko Rog ha salutato i compagni in campo prima di chiudere la valigia. Destinazione Cagliari, anche se lo spostamento geografico non è stato poi così quanto traumatico visto che i sardi sono in ritiro a Pejo, a pochi chilometri da Dimaro. Operazione da 15 milioni che il Napoli incasserà in due tempi: 2 subito e 13 al riscatto obbligatorio del prestito. La cessione di Rog apre le porte all'arrivo di Elmas. Per il macedone siamo ai dettagli burocratici, perché la trattativa tra il Napoli e il Fenerbahce è arrivata oramai alle battute finali. Ai turchi andranno 18 milioni di euro, mentre il giocatore firmerà un contratto di 5 anni a 1.5 milioni a stagione. Il centrocampista tuttofare è atteso a Dimaro a giorni, solo dopo aver sostenuto a Roma le visite mediche di rito.

Verdi è al centro di un intrigo di mercato niente male. Al giocatore non dispiacerebbe raggiungere Mazzarri al Torino, mentre il Napoli sta trattando sottovoce con la Sampdoria. I blucerchiati si dicono pronti a formulare un'offerta importante (da almeno 20 milioni), ma la trattativa è ancora tutta da definire. Da tenere d'occhio anche la situazione di Maksimovic in uscita. Il centrale serbo ha fatto capire di non voler rimanere se deve fare la terza scelta, ma al momento di offerte per il difensore non ne sono ancora arrivate. © RIPRODUZIONE RISERVATA