Napoli, mini sconto per James
e scatta l'assalto al bomber Rodrigo

Mercoledì 10 Luglio 2019 di ​Roberto Ventre
Inviato a Dimaro-Folgarida

È arrivata un'altra conferma del gradimento di James Rodriguez alla soluzione Napoli: il direttore sportivo azzurro Giuntoli l'ha avuta nel contatto di lunedì a Madrid con il suo agente Mendes. E il giocatore ha avuto un'altra conferma della volontà del Napoli di voler portare a termine l'operazione. Segnali rassicuranti sul desiderio reciproco di portare a buon fine l'operazione emersi dalla missione spagnola del ds azzurro durante la quale ha parlato nuovamente anche di Rodrigo: Giuntoli ha avuto un contatto con l'entourage dell'attaccante del Valencia e con il club spagnolo.
 
Il Napoli infatti oltre che su James Rodriguez lavora su un altro attaccante e Rodrigo resta nella lista: ha manifestato gradimento alla soluzione azzurra e c'è da trovare l'intesa con il club spagnolo che adesso potrebbe scendere a 60 milioni. Resta caldissimo, insomma, il fronte di mercato del Napoli e ora si lavoro più che mai sia su James che su Rodrigo.

La trattativa tra il Real Madrid e il Napoli non si è ancora sbloccata e c'è bisogno di altro tempo per trovare l'intesa. Sulla cifra c'è convergenza (la richiesta del Real di 42 milioni base potrebbe scendere a 40) ma la distanza da colmare è rappresentata dalla formula dell'affare: il Real conferma di voler cedere James a titolo definitivo, il club azzurro vuole prenderlo in prestito con diritto di riscatto. E resta in corsa l'Atletico Madrid che si è fatto avanti nei giorni scorsi e può sferrare l'assalto: i Colchoneros, però, prima di pensare a un affondo decisivo devono risolvere la grana Griezmann: c'è in atto un braccio di ferro con il campione francese e al momento si è bloccato il suo trasferimento al Barcellona.

Il Napoli può contare su un'arma importante rappresentata dalla volontà di James di ritrovare il suo vecchio allenatore che lo ha valorizzato al massimo nel Real Madrid e nel Bayern Monaco: i due sono sempre rimasti in contatto e il tecnico azzurro ha confermato la sua stima totale per il colombiano nella conferenza stampa di inizio ritiro, apprezzamento sottolineato anche da suo figlio Davide, il vice allenatore azzurro, ieri a Sky. «James lo abbiamo già avuto: è straordinario e fa la differenza», ha detto. L'accordo si potrà sottoscrivere sulla base di un contratto a 6.5 milioni a stagione, l'ingaggio non rappresenta un problema per il buon esito dell'operazione. L'ostacolo da superare è rappresentato dall'accordo da raggiungere con il Real. La trattativa va avanti e grazie anche al lavoro del superagente Mendes si cercherà di trovare una possibile soluzione intermedia che possa accontentare le due parti: il cub azzurro ppotrebbe dilazionare la cifra garantendo l'acquisto a titolo definitivo ma il Real vorrebbe il pagamanto cash. Un'altra cosa certa, oltre al parere favorevole espresso da James per il trasferimento al Napoli, è rappresentato dal fatto che il trequartista, reduce dalla coppa America con la Colombia (avventura conclusa il 29 giugno ai quarti di finale con la sconfitta ai rigori contro il Cile), non rientra nei piani del club madrileno e in quelli tecnici di Zidane. Ieri il tecnico dei Blancos ha diramato la lista dei convocati per la preparazione estiva che il Real Madrid comincerà oggi in Canada e non c'è il nome di James, che però in questo periodo usufruisce del periodo di ferie avendo terminato la stagione più tardi rispetto agli altri (ma il Real poi il 21 si sposterà negli Usa e lui comunque non ci sarà): un altro chiaro indizio sulla certezza del club spagnolo di voler cedere l'asso colombiano sul quale al momento ci sono Napoli e Atletico Madrid.

James Rodriguez è in vacanza in Colombia. E nei giorni scorsi ha cominciato a respirare un po' di aria Napoli in una partitella di calcetto giocata contro Ospina, suo ex cognato, portiere azzurro, e altri amici tra i quali ex calciatori che indossavano tutti la maglia verde dei portieri del Napoli della scorsa stagione. James invece, insieme ai suoi compagni di squadra, giocava con una maglietta gialla: foto postata da un suo amico con la scritta «Napoli colombiano: che squadra» (immagine nella quale c'è anche il colombiano ma a torso nudo), insieme a un video nel quale sono riprese alcune giocate spettacolari dell'attaccante nel mirino del club azzurro. La trattativa prosegue e anche i prossimi giorni sono destinati ad essere caldi: tutte le parti impegnate, i due club e il superagente Mendes per chiudere il cerchio. Ma c'è ancora da lavorare e l'Atletico Madrid resta una concorrente sull'asso colombiano che sarebbe perfetto per il calcio verticale voluto da Ancelotti. © RIPRODUZIONE RISERVATA