Napoli nuovo allenatore, Conte porta quattro elementi nel suo staff: c'è anche Lele Oriali

Insieme al vice Stellini, al fratello Gianluca ed al preparatore Coratti. Resta Sinatti

Conte, Oriali e Benitez
Conte, Oriali e Benitez
Eugenio Marottadi Eugenio Marotta
Martedì 28 Maggio 2024, 18:05 - Ultimo agg. 29 Maggio, 08:21
2 Minuti di Lettura

Due facce della stessa medaglia. Da un lato Antonio Conte, dall'altro i suoi pretoriani. Praticamente l'alter ego del tecnico pugliese che non muove un passo senza i suoi fedelissimi. Ovunque è andato infatti l'ex Ct della Nazionale si è sempre portato con se il gruppo di lavoro con cui ha condiviso gioie e successi (tanti) ed anche qualche boccone amaro (che pure fa parte del gioco).

E proprio nel biennio alla guida dell'Italia, Conte ha avuto modo di lavorare e di apprezzare le doti di Lele Oriali. Del resto, tra mediani ci si intende. E proprio quello di Oriali è il nome che il probabile nuovo allenatore del Napoli vorrebbe al suo fianco nello spogliatoio azzurro all'ombra del Vesuvio come nuovo team manager. Un ruolo che nel Tottenham era ricoperto da Ryan Mason.

Al Napoli, invece, toccherebbe ad Oriali.

Il 72enne ex giocatore-bandiera dell'Inter e della Nazionale (con cui ha vinto il Mundial '82) sarebbe uno dei fantastici quattro - volti nuovi – dello staff di Antonio Conte.

Il primo, semplicemente per questioni gerarchiche di panchina, è Cristian Stellini, il suo vice storico che è un po' l'ombra di Conte fin dai tempi del Siena (l'ex difensore sinistro aveva avuto Conte come allenatore ai tempi del Bari), passando per le esperienze all’Inter fino all'ultima con il Tottenham.

Nell'equipe è imprescindibile la figura del fratello di Conte, Gianluca, che avrà come sempre il compito di technical & analytics coach. Capitolo preparatore atletico. Sinatti viaggia verso al conferma, ma dovrebbe essere affiancato da uno dei due fedelissimi di conte che si occupano delle gambe dei giocatori: si tratta di Costantino Coratti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA