Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Napoli, dopo l'esordio super ecco
i colpi da Ndombele a Raspadori

Mercoledì 17 Agosto 2022 di Bruno Majorano
Napoli, dopo l'esordio super ecco i colpi da Ndombele a Raspadori

Tutto e subito. Anzi, tutti e subito. Il 5-2 sul Verona non basta al Napoli che punta ancora più in alto e sogna in grande con il mercato. Spalletti era stato chiaro già prima dell'esordio stagionale al Bentegodi: sarebbero arrivati altri colpi e infatti così sarà. Si lavora su quei giocatori che il Napoli ha messo nel mirino da tempo e che adesso è arrivato il momento di portare a casa.

In attacco il nome che ha stregato Spalletti è quello di Giacomo Raspadori, baby attaccante del Sassuolo e già campione d'Europa con la maglia della Nazionale. Per Luciano sarà lui a dover raccogliere il testimone di Dries Mertens nel ruolo di sottopunta alle spalle di Osimhen nel 4-2-3-1, ma non solo. Perché Raspadori è un jolly offensivo: può giocare al centro dell'attacco, ma anche sull'esterno. Insomma, buono per tutte le occasioni. Ecco perché il Napoli ha deciso di puntare dritto sul giocatore e far di tutto per convincere il Sassuolo a cederlo subito. Ad aiutare il club azzurro c'è anche la volontà del ragazzo che sarebbe pronto già adesso a chiudere la valigia e volare a Napoli per intraprendere la nuova avventura. D'altra parte i segnali che arrivano dall'allenatore del Sassuolo sono chiari.

All'esordio stagionale contro la Juventus Raspadori è partito dalla panchina, subentrando solo nella ripresa al posto di Defrel, non il minutaggio che si dà a un giocatore che è considerato punto fermo del progetto. Ma adesso ci sono da definire i dettagli con il Napoli. L'offerta presentata al Sassuolo è di 28 milioni di euro più altri 5 milioni di bonus: 2 milioni legati alla qualificazione in Champions League per due volte nei prossimi cinque anni e altri 3 milioni legati al rendimento dell'attaccante. Mentre Raspadori è pronto a firmare un contratto per le prossime cinque stagioni fino a giugno 2027 da 2,5 milioni di euro netti all'anno. Il Sassuolo chiede 30 milioni più altri 5 milioni di bonus. Alla luce di domanda e offerta si capisce che oramai le parti sono vicinissime e vogliono provare a chiudere l'operazione già entro la fine di questa settimana per consentire al giocatore di trasferirsi e iniziare ad allenarsi con la squadra di Spalletti.



Sull'altro fronte, invece, il Napoli si avvicina a grandi falcate a Ndombele. Il centrocampista del Tottenham è oramai ai margini del progetto tecnico di Antonio Conte e quella napoletana sembra essere la sua meta preferita. Buono per gli azzurri e per Spalletti che infatti spera di avere il francese a disposizione quanto prima. L'operazione con gli Spurs potrebbe concretizzarsi più o meno con le medesime modalità che hanno portato a Napoli Anguissa la scorsa estate. Si parte, infatti, da un accordo in prestito con diritto di riscatto alla fine della stagione. Prestito oneroso a 1 milione subito e diritto di riscatto a 30 milioni. Certo, si tratta di cifre importanti, ma Ndombelè è un tuttocampista che fino a due anni fa, sotto la guida di Pochettino, era considerato uno dei centrocampisti più completi dell'intera Premier League. Ora ha tanta voglia di riscatto, dopo una stagione travagliata e trascorsa tra Spurs (poche gare giocate) e Lione. Il giocatore è molto vicino al Napoli e il club azzurro aspetta solo la definizione del trasferimento di Fabian Ruiz (sui 25 milioni di euro) al Psg prima di formalizzare l'accordo con il Tottenham e con il giocatore.

Capitolo portiere. Kylor Navas è ancora il primo nella lista del Napoli. Giuntoli ne ha parlato con il Psg all'interno della chiacchierata per Fabian Ruz, ma al momento manca ancora qualche dettaglio per definire il trasferimento. Tutto ruota attorno al discorso legato al contratto, perché il portiere del Psg ha un ingaggio altissimo, decisamente fuori budget per il Napoli. Ecco perché si aspetta ancora qualche giorno prima di passare all'assalto finale. Solo dopo l'arrivo di Navas si inizierà a parlare del futuro di Meret che a Verona è partito titolare ma in caso di arrivo di Navas potrebbe chiedere di essere ceduto altrove senza rinnovare il contratto che lo lega al club azzurro fino al termine della stagione appena iniziata.

Ultimo aggiornamento: 16:53 © RIPRODUZIONE RISERVATA