Napoli, Insigne freddo dal dischetto
e nessuna testa al Canada

Domenica 23 Gennaio 2022 di Bruno Majorano
Napoli, Insigne freddo dal dischetto e nessuna testa al Canada

Al Maradona come Maradona. Lorenzo Insigne segna il suo gol numero 115 trasformando un calcio di rigore contro la Salernitana. La gioia è incontenibile per il napoletano che raggiunge l'idolo di sempre e poi bacia lo stemma del Napoli: «Io ti amo sempre», aggiunge il capitano durante l'esultanza. 

Ma riavvolgiamo il nastro. Perché l'ultima volta di Lorenzo Insigne al Maradona dopo la firma con il Toronto era finita quasi tra le lacrime, quelle di dolore per un infortunio muscolare. Avrebbe voluto subito dimostrare ai napoletani il suo attaccamento alla maglia, ma era finito ko. Non stavolta, però, quando è partito dalla panchina, è entrato nella ripresa e ha messo il suo sigillo sul derby. Non ha avuto paura dal dischetto, nonostante i 3 errori in stagione (Venezia, Fiorentina e Torino), le gambe non hanno tremato, anzi. Dritto a segno e festa per tutti. Altro che testa al Canada.

 

 

Ultimo aggiornamento: 24 Gennaio, 10:15 © RIPRODUZIONE RISERVATA