Napoli-Spartak Mosca, Spalletti:
«Vogliamo continuare a vincere»

Mercoledì 29 Settembre 2021
Napoli-Spartak Mosca, Spalletti: «Vogliamo continuare a vincere»

Ci siamo! È la vigilia di Napoli-Spartak Mosca e l'allenatore Luciano Spalletti e il capitano Lorenzo Insigne sono pronti per la tradizionale conferenza stampa della vigilia. 

 

 

Gli obiettivi del Napoli 

«Vogliamo dare continuità a quanto fatto fin qui. Le cinque sostituzioni hanno allungato la vita a una partita di calcio: se prima due gol di scarto erano abbastanza, ora ne devi fare almeno tre. Nell’ultima partita potevamo fare di più, ne ho parlato con la squadra». 

Il calcio in Italia

«La Serie A sta cambiando? È grazie al lavoro degli allenatori giovani che ci sono, si prova ad avvicinarsi al resto del calcio europeo». 

Le condizioni dei singoli

«Lozano è stato in ritardo di condizione a causa del brutto infortunio, ma ora lo vedo motivato e sorridente. Napoli è l’ambiente adatto per calciatori come lui e Osimhen». 

Il recupero degli infortunati 

«Chi veniva da infortuni ora sta bene, è stato fatto un lavoro mirato con Sinatti e c’è stata grande disponibilità dei calciatori. Domani sono tutti pronti: ci dispiace aver lasciato fuori dalla lista Ghoulam, in quel momento era infortunato e abbiamo dovuto. Ma se non abbiamo preso un terzino sinistro sul mercato è perché sapevamo che ci sarebbe stato Faouzi, è uno di quelli detta i ritmi del gruppo». 

Il turnover 

«Si possono prendere decisioni in funzione anche di domenica. Tre o quattro calciatori potrebbero essere diversi, anche quattro e mezzo». 

La difesa

«Non ci sono segreti per la difesa: si passa sempre dall’atteggiamento dell’intera squadra, non è solo questione dei difensori. A Leicester siamo stati bene in campo e non ci siamo depressi, potevamo avere anche più fortuna».

Il ruolo di Insigne 

«Insigne si diverte? Io sto bene quando finisce la partita e abbiamo vinto. Sono un contadino e per noi contadini sognare non è mai prudente. Si guarda sempre al raccolto di domani: se la stagione cambia e non fai il raccolto, inutile sognare a lunga scadenza. Pensiamo a quello che possiamo raccogliere domani, non sappiamo cosa accadrà domenica».

Il pubblico di Napoli 

«Napoli e il Napoli stanno benissimo insieme: il contatto diretto con i tifosi ci regala sensazioni uniche. Ma anche quando sono entrato al Maradona senza tifosi si sentiva il rumore dei napoletani che vogliono bene alla squadra». 

Il girone di Europa League 

«Lo Spartak ha perso la prima in casa, ma è una sconfitta immeritata. Per loro quella di domani è la partita per restare in corsa, altrimenti potrebbero essere fuori dal torneo. In Russia lottano sempre e ci tengono molto all’Europa, non si sottovaluta mai il torneo e questa potrebbe essere l’insidia più grande».

Ultimo aggiornamento: 17:47 © RIPRODUZIONE RISERVATA