Napoli-Torino 3-1, tutto nel primo tempo:
gli azzurri restano in testa alla classifica

Napoli-Torino 3-1, tutto nel primo tempo: gli azzurri restano in testa alla classifica
di Roberto Ventre
Sabato 1 Ottobre 2022, 13:00 - Ultimo agg. 2 Ottobre, 09:00
3 Minuti di Lettura

Il Napoli riparte alla grande dopo la sosta: contro il Torino arriva la sesta vittoria consecutiva tra campionato e Champions un successo netto costruito su un grandissimo primo tempo e una partenza a razzo. 

La partita in diretta

La rete dell'1-0 arriva dopo 6 minuti, la firma Anguissa di testa sul cross perfetto di Mario Rui. Il francese è il decimo marcatore del Napoli in serie A, la conferma della grande varietà di soluzioni offensive per la formazione di Spalletti. Una partenza bruciante che sorprende il Toro solitamente imperforabile nei primi tempi (l'unica rete finora nei primi 45 minuti l'aveva subita nel recupero di Bergamo con l'Atalanta). Il raddoppio al 12’ ancora di Anguissa: servito da Politano il centrocampista camerunese s'invola palla al piede a campo aperto e batte Milinkovic-Savic sul suo palo. Il tris lo firma Kvaratskhelia, un'altra volata palla al piede per oltre 50 metri con sinistro preciso nell'angolo sul secondo palo. Il Toro accorcia con Sanabria sul finire del primo tempo e poi lo stesso centravanti del Torino sfiora un altro gol di testa nel recupero.  

I granata marcano a uomo a tutto campo ma gli uomini di Spalletti riescono a vincere i duelli e a fiondarsi a tutta velocità a campo aperto. Il segreto è nel veloce possesso palla e nel movimento continuo degli azzurri che non danno mai punti di riferimento fissi agli avversari per il pressing. Lobotka sontuoso come sempre nel palleggio, Anguissa un incursore straordinario. Un'orchestra perfetta, Raspadori si abbassa spesso a centrocampo per avviare con la sua qualità tecnica l'azione offensiva, come quella del primo gol di Anguissa. 

Il Napoli ha qualità ma anche tanta grinta e la sfoggia tutta soprattutto nella ripresa quando il Torino aumenta la percentuale di possesso palla e spinge di più per tentare di recuperare la partita. E gli azzurri con un Kim superbo al centro della difesa spalleggiato alla grande da Rrahmani si difendono a denti stretti e non concedono nulla. Fanno bene anche tutti quelli lanciati in campo da Spalletti. Un'altra grande vittoria. 

 

 

Il tabellino  

Napoli (4-3-3)

Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Kim Min-Jae, Mario Rui (35’ st Olivera); Anguissa, Lobotka, Zielinski (17’ st Ndombele); Politano (23’ st Lozano), Raspadori (17’ st Simeone), Kvaratskhelia (35’ st Elmas). 

In panchina: 12 Marfella, 30 Sirigu, 4 Demme, 5 Juan Jesus, 23 Zerbin, 31 Zedadka, 55 Ostigard, 59 Zanoli. All. Spalletti.

Torino (3-4-2-1)

Milinkovic-Savic; Djidji, Buongiorno, Rodriguez (9’ st Schuurs); Singo (39’ st Karamoh), Lukic, Linetty (29’ st Adopo), Lazaro (29’ st Ola Aina); Miranchuk (23’ st Radonjic), Vlasic; Sanabria.

In panchina: 1 Berisha, 89 Gemello, 2 Bayeye, 6 Zima, 14 Ilkhan, 20 Edera, 23 Seck, 36 Garbett. All. Juric. 

Arbitro: Massimi di Termoli.

Reti: 6’ pt e 11’ pt Anguissa, 37’ pt Kvaratskhelia, 43’ pt Sanabria.

Note: espulso Juric (28’ st) per proteste; ammoniti Singo per gioco scorretto e Lukic per proteste. Calci d'angolo: 4-4. Recuperi: 2’ pt e 5’ st. Spettatori: 40 mila. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA