Icardi, Wanda dice no al Monaco
e il Napoli è pronto al rilancio

Martedì 20 Agosto 2019 di Roberto Ventre
Icardi chiude al Monaco. Esplicite le parole di Wanda Nara rimbalzate dall'Argentina: «Non andrà al Monaco», le dichiarazioni di sua moglie-manager all'emittente Tyc Sport. Sfuma quindi anche la possibilità di un trasferimento al club monegasco: trattativa che l'Inter avrebbe concluso volentieri, vista l'offerta allettante (60 milioni più cinque di bonus) e la possibilità di cedere l'argentino all'estero evitando così di rinforzare una diretta concorrente nella lotta al vertice. Ecco perché Il Napoli continua a restare in corsa per arrivare al centravanti argentino che continua a movimentare questo mercato estivo.
 
La situazione di Maurito per ora non si sblocca, la posizione dell'argentino a due settimane di chiusura dal calciomercato resta sempre la stessa: vuole solo la Juventus, altrimenti resterà all'Inter. Ma la trattativa con i bianconeri finora non è decollata perché la Juve ha in organico Mandzukic, Higuain e Dybala che non è riuscita ancora a vendere: per il croato il Bayern Monaco non ha formulato offerte, il Pipita non vuole andare via da Torino, sulla Joya adesso si sta invece muovendo il Psg (e c'è anche l'Inter). Ecco perché il Napoli è sempre lì pronto a sferrare l'assalto se nei prossimi giorni dovesse registrarsi un'apertura dell'attaccante argentino che finora non è arrivata: a quel punto De Laurentiis attuerebbe il piano con Maurito (da definire il discorso ingaggio e sponsorizzazioni) e con il club nerazzurro (accordo da raggiungere tra i 50 e i 60 milioni). Il suo eventuale arrivo porterebbe all'addio di Milik che andrebbe via da Napoli soltanto se dovesse concretizzarsi quest'ipotesi: l'alternativa all'argentino è Fernando Llorente, svincolato dal Tottenham. La trattativa con il centravanti spagnolo potrà decollare quando il discorso per Maurito sarà definitivamente tramontato.

Intanto cresce l'attesa per l'arrivo di Lozano, il primo rinforzo dell'attacco atteso domani mattina per le visite mediche a Villa Stuart a Roma e che potrebbe arrivare, quindi, già in serata in Italia. Il messicano dopo aver ultimato i controlli medici dovrà poi firmare il contratto con De Laurentiis alla Filmauro, operazioni che dovrebbero mettersi a punto tra domani e giovedì. L'arrivo a Castelvolturno dovrebbe poi materializzarsi venerdì (a meno dell'anticipo a domani pomeriggio) con la sua prima giornata di lavoro con il gruppo azzurro. Lozano sarà l'alternativa a Callejon a destra ma potrà giocare anche a sinistra laddove Ancelotti può già contare su Insigne e Younes.

Andrà via, quindi, l'attaccante algerino fresco vincitore della coppa d'Africa: la destinazione prevista è Lilla con la formula del prestito (3 milioni) con diritto di riscatto (22 milioni). Verdi sul quale ci prova il Torino per ora non si muove visto che può giocare trequartista insieme a Fabian Ruiz nel 4-2-3-1. Il quadro cambierebbe se dovessero arrivare novità per James Rodriguez, sul quale però il Real Madrid per ora non cambia posizione: il Napoli si è fatto avanti per la soluzione del prestito con diritto di riscatto ma Florentino Perez finora ha parlato solo della cessione a titolo definitivo e il colombiano ha fatto parte dei convocati ed è andato in panchina per la sfida contro il Celta Vigo per l'indisponibilità di Hazard. La pista James, quindi, si è raffreddata. In uscita c'è il terzino l'albanese Hysaj, lontano però l'accorso con la Roma: il Napoli chiede come base almeno venti milioni. Tonelli invece è molto vicino alla Fiorentina, il passaggio del difensore centrale ai viola potrebbe concretizzarsi in questa settimana. Ultimo aggiornamento: 18:13 © RIPRODUZIONE RISERVATA