Il Napoli prova l'assalto a James:
in o out, è la settimana della verità

Lunedì 15 Luglio 2019 di Roberto Ventre
Inviato a Dimaro Folgarida

Il Napoli prova a chiudere con James Rodriguez ma c'è ora il pericolo sempre più concreto dell'Atletico Madrid. Il Real Madrid vuole dare il trequartista colombiano al Napoli perché non intende rinforzare una diretta concorrente nella Liga ma non si è ancora arrivati al punto d'intesa sulla formula (Florentino Peres vuole cederlo a titolo definitivo, De Laurentiis lo vuole in prestito con diritto di riscatto), mentre i Colchoneros spingono con un'offerta che potrebbe essere considerata più allettante prevedendo il pagamento cash.
 
E poi conta il parere di James che finora ha dato gradimento alla soluzione Napoli per la presenza in panchina di Ancelotti che lo ha valorizzato al massimo sia nel Real Madrid che nel Bayern Monaco ma che secondo la stampa spagnola (lo hanno scritto Marca e As) adesso si starebbe convincendo anche ad accettare la soluzione Atletico che gli consentirebbe di restare a Madrid dove ha già vissuto e ha casa.

Insomma, il tempo stringe, ecco perché i prossimi giorni potranno essere davvero quelli decisivi in un senso o nell'altro e mosse determinanti potrebbero verificarsi entro mercoledì o giovedì di questa settimana.

La trattativa dell'estate entra sempre di più nelle ore calde, anche perché il Real Madrid non vorrebbe aspettare all'infinito e attende qualche segnale importante a breve. Anche il Napoli ha interesse a perfezionare l'affare e ci sta lavorando con la costante mediazione tra il direttore sportivo Giuntoli e l'agente del calciatore Mendes ma alle proprie condizioni e in questo senso non ha fretta. La richiesta del Real è di 42 milioni ma può scendere anche a 40, però è sulla formula del trasferimento, e cioè sul pagamento, che non c'è ancora punto di convergenza e la negoziazione va avanti.

Tutto ok invece sull'ingaggio che percepirebbe James Rodriguez, su quest'aspetto non c'è stato mai nessun ostacolo: al colombiano andrebbe garantito uno stipendio da 6.5 milioni a stagione.

Tra Real Madrid e Napoli continuano le schermaglie, mosse e contromosse, una trattativa che va avanti già da tempo ma intanto in corsa è entrato in modo sempre più deciso anche l'Atletico Madrid visto che Simeone gradirebbe il trequartista colombiano e anche lui esercita fascino sulla scelta definitiva che poi andrebbe ad effettuare James. Si avvicina sempre più il momento della verità e un punto d'incontro potrebbe essere rappresentato dal trasferimento a titolo definitivo dilazionando la cifra in più tranche di pagamento. James è tornato al Real Madrid perché non è stato riscattato dal Bayern Monaco a 42 milioni, però non rientra nei piani tecnici del club spagnolo e del tecnico Zidane: il centrocampista offensivo infatti è ancora in vacanza in Colombia dopo aver partecipato alla Coppa America, mentre la stagione del Real è già cominciata con la preparazione in Canada e lui non fa parte neanche dei convocati per la tournèe negli Stati Uniti. Quindi, Florentino Perez ha l'esigenza di chiudere il più velocemente possibile mentre il Napoli da questo punto di vista potrebbe attendere avendo già tanti attaccanti in rosa e godendo del parere favorevole di James. Ma l'inserimento dell'Atletico Madrid potrebbe cambiare lo scenario.

Il direttore sportivo Giuntoli sta lavorando anche su un'altra punta da aggiungere a Milik e Mertens. Dopo il no di Rodrigo, il centravanti brasiliano naturalizzato spagnolo del Valencia, è invece rimasto in corsa il messicano Lozano del Psv che però per caratteristiche è più un esterno. E sul mercato c'è sempre Icardi fuori da programmi dell'Inter: ieri non ha partecipato all'amichevole di Lugano (vinta 2-1 dai nerazzurri di Conte) e ha trascorso la domenica in famiglia nella sua villa sul lago di Como. Ancelotti e De Laurentiis però a più riprese hanno dichiarato di non puntare su di lui, mentre la Juve è sempre interessata all'acquisto. © RIPRODUZIONE RISERVATA