​Napoli, la «ringhiata» Champions:
5-1 all'Udinese, è festival del gol

Martedì 11 Maggio 2021
Napoli, la «ringhiata» Champions: 5-1 all'Udinese, è festival del gol

Il Napoli vince la prima delle tre finali che da qui alla fine del campionato potranno portarlo, in caso di filotto di successi, a qualificarsi alla Champions League del prossimo anno. La vittoria per 5-1 sull' Udinese è nettissima e conferma l'ottimo stato di forma della squadra di Gattuso. Gli innesti di Bakayoko e Lozano, rispettivamente al posto di Demme e Politano, rispetto alla squadra scesa in campo alla Spezia sabato scorso, non modificano la quadratura dei padroni di casa che non lasciano mai spazio all'avversaria. 

LA PARTITA IN DIRETTA 

Udinese molto chiusa in avvio, con la difesa a 5, pronta a non regalare nulla agli azzurri. ll Napoli prova a tessere le sue trame spesso cercando gli esterni. Gli azzurri portano palla ma i friulani si chiudono bene. Al 6' punizione pericolosa in area bianconera, occasione per Osimhen ma c'è un fallo. Bello ma centrale il destro di Insigne al 7'. Al 9' tentativo di Fabian dalla distanza, deviato in angolo. Poi è Di Lorenzo a mangiarsi un gol sotto porta. Al 16' Osimhen ci riprova di testa, di poco alto. Al 25' Fabian si fa male in uno scontro, zoppica. 

Il Napoli deve alzare i ritmi se vuole segnare. Udinese molto fisica, chiusa. Ci vuole un episodio al 28' per far sì che Osimhen crei una magia in area, Musso para ma arriva Zielinski che la mette in rete: 1-0. Un minuto dopo miracolo di Bonifazi su Osimhen, a colpo sicuro. E al 30' arriva il raddoppio con una magia da fuori area di Fabian che prende la mira e la piazza all'incrocio dei pali: 2-0. Sembra chiudersi così il primo tempo ma al 40' Okaka pesca il gol all'angolino con una grande azione personale: 2-1. Al 45' Zielinski placcato in area di rigore, cade per una botta ma l'arbitro lascia proseguire. Finisce così la prima frazione. 

Il Napoli non deve abbassare l'attenzione e i ritmi nella ripresa. Al 49' ci prova Insigne dalla distanza ma il tiro è largo. Lozano lo imita poco dopo: alto. Al 57' il Napoli pressa alto ed è proprio il messicano a mandare in tilt la difesa bianconera e a siglare il 3-1. Al 64' un gran tiro di Osimhen che vuole il gol a tutti i costi, deviato. Ma è Di Lorenzo ad andare il rete subito dopo credendoci sulla schiacciata di testa di Manolas respinta da Musso. Gattuso risparmia Osimhen diffidato: dentro Mertens. Poi Elmas per Zielinski e Politano per Lozano. Al 76' ci prova di nuovo Insigne che coglie l'incrocio dei pali. Entrano pure Mario Rui e Demme. Al 90' c'è gloria anche per capitan Insigne con un gran gol al volo, di balzo. Tre punti fondamentali per la corsa Champions degli azzurri di Gattuso. 

 

NAPOLI (4-2-3-1)

1 Meret; 22 Di Lorenzo, 44 Manolas, 33 Rrahmani, 23 Hysaj; 8 Fabian Ruiz, 5 Bakayoko; 11 Lozano, 20 Zielinski, 24 Insigne; 9 Osimhen.

A disposizione: 16 Contini, 25 Ospina, 3 Zedadka, 4 Demme, 6 Mario Rui, 7 Elmas, 14 Mertens, 21 Politano, 37 Petagna, 38 Costanzo, 56 D'Agostino, 61 Labriola. All. Gattuso.  

UDINESE (3-5-1-1)

1 Musso; 87 De Maio, 14 Bonifazi, 77 Zeegelar; 16 Molina, 10 De Paul, 11 Walace, 6 Makengo, 19 Stryger Larsen; 37 Pereyra; 7 Okaka.

A disposizione: 31 Gasparini, 96 Scuffet, 3 Samir, 5 Ouwejan, 17 Nuytinck, 22 Arslan, 29 Micin, 32 Llorente, 45 Forestieri, 50 Becao, 64 Palumbo. All. Gotti. 

ARBITRO: Calvarese di Teramo. 

 

Ultimo aggiornamento: 12 Maggio, 07:05 © RIPRODUZIONE RISERVATA