Osimhen, rischio stop di tre mesi:
preoccupano zigomo e occhio

Lunedì 22 Novembre 2021 di Pino Taormina
Osimhen, rischio stop di tre mesi: preoccupano zigomo e occhio

Tutta la giornata di oggi resterà ancora in osservazione al Niguarda, Victor Osimhen. Una situazione che è ancora difficile da decrifrare vista la gravità delle fratture scomposte sia dello zigomo che dell'orbita dell'occhio sinistro. Gli accertamenti strutturali di ieri sera hanno comunque lasciato intendere che il nigeriano ha rischiato grosso: perché l'impatto con la testa di Skriniar avrebbe potuto provocare dei danni seri anche all'occhio. Cosa che non è avvenuta. Ma sevono trascorrere altre ore prima che Osimhen possa essere trasferito a Napoli, dove il medico Canonico sta già organizzando il suo intervento. Perché sarà necessario sottoporre il calciatore a una operazione chirurgica maxillo facciale proprio per accelerare il recupero dell'attaccante.

 

Ma in ogni caso, i tempi non sono brevi. Certo, ci sono le maschere protettive ma evidente che è impossibile pensare di vederlo in campo prima di 60 giorni. Insomma, il 2021 è già finito. Ma il guaio, vero, che in queste condizioni, se l'oculista confermerà la diagnosi, Osimhen sarà costretto a saltare anche la Coppa d'Africa a gennaio. Una riabilitazione che può arrivare anche a 90 giorni. Un guaio grosso, per Spalletti che deve quindi cominciare a disegnare un Napoli diverso. Con Mertens protagonista. Un Mertens che sembra tornato, in quei venti minuti in campo a San Siro devastante come quello dei giorni di gloria. 

Ultimo aggiornamento: 23 Novembre, 12:28 © RIPRODUZIONE RISERVATA