De Laurentiis difende il suo Napoli: «Non siamo mai caduti, Mazzarri ci ha fatto sognare»

Il presidente: «Se non mi vendono lo stadio vado a Caserta o a Pompei»

Aurelio De Laurentiis
Aurelio De Laurentiis
Mercoledì 29 Novembre 2023, 20:23 - Ultimo agg. 23:30
2 Minuti di Lettura

«Abbiamo avuto qualche inciampo come può capitare, ma non siamo mai caduti». Aurelio De Laurentiis difende il suo Napoli, prima del match contro il Real Madrid il numero uno azzurro parla ai microfoni di Amazon Prime. «I conti si fanno sempre alla fine: vediamo come andremo in campionato, nelle coppe. Ma dire che non siamo più quelli dello scorso anno mi sembra esagerato. Abbiamo amato questa squadra con Sarri, Spalletti, anche con Ancelotti, lo faremo anche con Mazzarri che è stato il primo a farci sognare in Europa».

«Vediamo anche se i gestori del calcio riusciranno a cambiarlo questo calcio. Il problema è pensare alle nuove generazioni» ha continuato De Laurentis «Gli stadi sono il primo obiettivo, devono diventare posti come il Bernabeu anche in Italia, utilizzabili tutta la settimana. Se il sindaco Manfredi riuscirà a vendermi lo stadio, prometto che nel giro di un anno lo farò diventare lo stadio più bello d'Italia.

Se poi non vogliono, abbiamo altri posti dove fare lo stadio, come Caserta o Pompei, Napoli e la Campania sono un tutt'uno».

© RIPRODUZIONE RISERVATA