Napoli, rinnovi più lontani:
così cala il costo dei cartellini

Giovedì 10 Ottobre 2019 di Marco Giordano
«Voglio restare a Napoli, ma al momento non posso dire di più. Anche perché, se dovessi andar via da Napoli, mi mancheranno molte cose: Napoli, ormai è casa mia e non potrei firmare per un altro club italiano. Non mi sono mai pentito di aver firmato per il Napoli. Sono stato felice fin dal primo giorno di questa scelta». Dries Mertens si dichiara nel modo più schietto e diretto possibile: lo fa alla tv di Stato belga, mostrando la mano più che pronta per la firma su un rinnovo di contratto, in scadenza nel giugno prossimo, che, finora, stenta ad entrare nel vivo: anzi, il dialogo tra il club azzurro e la Stirr, la società che gestisce Mertens stenta a trovare un propositivo punto di partenza nonostante il belga si senta «come un giocatore di 25 anni anche se ne ho 32».

 

IL VALORE DEL RINNOVO
Non c'è solo Dries Mertens che in casa Napoli è in attesa del contratto: in scadenza 2020 c'è anche Callejon, fronti aperti di trattative ci sono per Hysaj, Zielinski, Milik, Allan e Maksimovic. Tranne Allan in scadenza nel 2023, gli altri calciatori menzionati vedono scadere il proprio legame con il Napoli nel giugno 2021.
Il solo contratto vicino al rinnovo è quello di Nikola Maksimovic, con un accordo già tracciato con l'agente Fali Ramadani. Ed è quello di Maksimovic l'unico valore a non decrescere sul mercato: secondo i valori stilati dal Cies, l'osservatorio sul calcio affiliato alla Fifa, il serbo è al massimo della sua valutazione recente, attorno ai 15 milioni. Il valore viene registrato, seguendo un algoritmo molto dettagliato, di mese in mese: ad esempio, il valore di Hysaj è passato da ottobre 2018 ad ottobre 2019 da 30 a 20 milioni, perdendo valore in modo importante tra agosto e ottobre di quest'anno. Segno meno anche per Allan che ora varrebbe circa 30 milioni, con una curva di decremento che, da gennaio 2019, non si arresta. Il brasiliano, in quel mese, si avvicinava ad un valore di 45 milioni circa, con le lusinghe del Psg che si fecero insistenti, arrivando a sottoporre al mediano un quinquennale da 6 milioni a stagione.
I suoi agenti stanno trattando il rinnovo con il Napoli, cercando di avvicinarsi a questa cifra, partendo dai 2 milioni percepiti in azzurro e con una fumata grigia negli ultimi incontri che lascia diversi punti interrogativi. Così, se Milik era arrivato a toccare i 50 milioni di valutazione nel maggio 2019, ora il polacco ha avuto una diminuzione di diversi punti, arrivando a 45 milioni di valore. Di recente, il suo agente, Pantak, ha aperto ad una richiesta meno pesante rispetto ai 3.5 milioni domandati a De Laurentiis per migliorare rispetto agli attuali 2.5 milioni a stagione. Meno sensibile la diminuzione per Zielinski nel giugno 2019 veniva valutato 70 milioni, per arrivare ai 66-67 attuali: per l'ex Empoli, il nodo del rinnovo è legato alla clausola che il Napoli vorrebbe vicina ai 130 milioni, mentre l'entourage chiede che sia tenuta sugli attuali 65 milioni. Mertens nell'ultimo anno passa da 15 a 10 milioni di valore, mentre Callejon ad ottobre 2019 fa segnare una valutazione di 7 milioni di euro.
© RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA