Roma, nuova offerta per Milik
ma serve il sì di De Laurentiis

Sabato 12 Settembre 2020 di Eleonora Trotta
La Roma fa un altro passo verso il Napoli. Dopo l'accelerazione di ieri pomeriggio, l'intermediario dell'affare Milik ha presentato agli azzurri una nuova proposta sui 15-17 milioni di euro più circa 8 di bonus. In sostanza, i giallorossi girerebbero ai campani il tesoretto derivante dall'eventuale cessione di Dzeko alla Juventus, con l'aggiunta di premi alti e facilmente raggiungibili. L'ostacolo, però, si conferma ancora una volta De Laurentiis. Mentre il ds Giuntoli considera soddisfacente l'ultima formula ideata dai giallorossi, il produttore cinematografico pretende l'ennesimo sforzo in più. La prossima settimana si rivelerà molto importante, forse decisiva. Andrea Pirlo reputa il bosniaco la prima scelta ed è disposto ad aspettarlo ancora, ma la scadenza del 5 ottobre si avvicina e i bianconeri non vogliono farsi trovare impreparati.

RITORNO
Pertanto, il vice-presidente Nedved porta avanti in parallello la trattativa Suarez. L'uruguaiano non è stato convocato contro il Nastic di Tarragona e giovedì sosterrà l'esame di italiano per ottenere il passaporto comunitario. Assente anche Vidal: il centrocampista cileno ha ormai concluso la sua avventura con il Barcellona ed entro lunedì sarà a Milano per visite e firma sul contratto biennale da 6 milioni di euro a stagione.
Tornando al tema attacco e alle strategie del Napoli, il ds Giuntoli è in pressing su Boga. L'esterno offensivo del Sassulo resta uno dei dei preferiti di Gattuso che lo considera alternativo a Politano per la fascia destra. La richiesta del club neroverde è di 40 milioni. Chiusura sulle altre: Borja Valero torna a Firenze, lunedì la sigla sul contratto annuale.  Ultimo aggiornamento: 20:20 © RIPRODUZIONE RISERVATA