Samp-Napoli, Osimhen è devastante:
«Grazie Spalletti, ora sono felice»

Venerdì 24 Settembre 2021 di Roberto Ventre
Samp-Napoli, Osimhen è devastante: «Grazie Spalletti, ora sono felice»

Super Victor Osimhen, devastante il centravanti nigeriano, segna una doppietta alla Samp che chiude la sua fantastica settimana: cinque gol in sette giorni, due al Leicester, uno all'Udinese e due ai doriani, il trascinatore del Napoli in testa alla classifica a punteggio pieno. Va di corsa Victor dopo la falsa partenza con l'espulsione con il Venezia e il turno di stop per squalifica contro il Genoa: con la Juve al suo rientro una buona prestazione chiusa però senza gol e poi si è scatenato segnando tre reti in due partite di campionato e una doppietta in Europa League a Leicester.

«Per me è importante cominciare bene, questo mi dà fiducia per segnare altri gol e sono felice delle mie prestazioni. Sono un po' dispiaciuto per quanto accaduto lo scorso anno tra Covid-19 e infortunio», ha detto l'attaccante nigeriano a Dazn ringraziando Spalletti. «Mi ha aiutato Spalletti con la fiducia che mi ha dato e spero di ripagarla, mi ha aiutato molto con i movimenti in area e negli uno contro uno. Sono onorato di avere un allenatore come lui: mi dà tanto, si ferma dopo gli allenamenti e insieme lavoriamo tanto». 

Osimhen sta vivendo un momento fantastico, corre, lotta, segna. Il centravanti ideale per il Napoli di Spalletti, sempre più perfettamente integrato con i compagni. «Parlo tanto con i centrocampisti? È importante la comunicazione in campo, non solo in partita ma anche in allenamento. Con tutti i ruoli, anche per calibrarci su quando venire incontro a centrocampo o quando andare in profondità, sui movimenti». Un'altra serata bellissima e un sorriso largo così con le prime parole in italiano durante l'intervista a Dazn. «Ciao sono Victor Osimhen, forza Napoli sempre». E il grande feeling con i compagni con capitan Insigne che scherza con lui durante l'intervista irrompendo a sorpresa: il capitano azzurro che gli era salito sulle spalle nell'esultanza finale. «Da squadra vera, testa alla prossima», il posto di Lorenzo su instagram, anche lui grande protagonista con gli assist sul primo e sul secondo gol (gli altri due li ha confezionati Lozano). Una prestazione molto positiva per Victor che ha firmato due gol e ha avuto altre occasioni per rendere il bottino ancora più ampio: in avvio di partita si è fatto parate il tiro da Audero, poi nella ripresa ha tirato fuori da buona posizione. Imprendibile per i difensori della Sampdoria, un maestro Osimhen nella ricerca della profondità, impressionante nella progressione quando lascia indietro gli avversari e concreto nelle azioni dei due gol, sul primo si è allungato sull'assist di Insigne con un tocco vincente e sul secondo ha girato di forza e precisione in porta il cross di Lozano. Cinque reti, tutte in trasferta, e ora contro il Cagliari domenica proverà a segnare la prima rete al Maradona di questa stagione. 

 

E il Ferraris porta decisamente bene a Fabian Ruiz, dopo il gol al Genoa si ripete contro la Sampdoria di D'Aversa, due gol simili per la precisione del tiro di sinistro telecomandato all'angolino, due conclusioni imprendibili (in totale nello stadio di Genova ne ha segnati quattro gol con la maglia del Napoli, due ai rossoblù e due ai doriani). «Altra vittoria, altri tre punti: godiamoci il momento ma subito testa al prossimo match», il post su instagram del centrocampista spagnolo. Un'altra prova sontuosa per Fabian Ruiz, regista perfetto a centrocampo, supportato al meglio da Anguissa, il neoacquisto camerunese arrivato dal Fulham, una coppia perfetta per quantità e qualità. E si sblocca anche l'altro centrocampista Piotr Zielinski che chiude il poker con un sinistro imprendibile: il suo primo gol in campionato: 14 reti degli azzurri messe a segno da dieci marcatori diversi, anche questo un timbro speciale del Napoli di Spalletti che è partito alla grande in campionato, cinque vittorie, primo posto a punteggio pieno, secondo miglior attacco alle spalle dell'Inter che ha segnato 18 reti e migliore difesa con il Milan con soli due gol subiti. 

Ultimo aggiornamento: 25 Settembre, 08:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA