Napoli, Boga sotto osservazione
Mertens, doppio assalto in Germania

Sabato 21 Dicembre 2019 di Marco Giordano
Mertens avrebbe voglia di restare a Napoli, anche da dirigente. Continua, però, la distanza con De Laurentiis in una trattativa che non può decollare e con una clausola rescissoria che può pesare, tanto: bastano 10 milioni per far sì che l'ultima partita in azzurro possa essere quella con l'Inter del prossimo 6 gennaio. La clausola che può strappare Mertens dal Napoli è valida solo per l'estero, ma gli estimatori non mancano: in Germania, oltre al Borussia Dortmund, anche il Bayern ha fatto un sondaggio. Non mancano dalla Premier altre offerte, con l'Arsenal di Arteta in prima fila ed anche dalla Spagna ci sono potenziali estimatori. Non interessano a Mertens offerte dalla Cina o dal Qatar, vuole restare in un campionato top europeo: anche in Italia. Il belga ha rifiutato la proposta di De Laurentiis di un biennale a poco meno di 3 milioni a stagione: vuole un triennale a 4 milioni all'anno, l'attuale stipendio percepito.

Mertens, c'è il Borussia Dortmund: arriva la maxi offerta dalla Germania

OSSERVATO SPECIALE
Contro il Sassuolo, l'osservato speciale sarà Jeremie Boga: suo fratello, Daniel, continua ad essere in contatto con Cristiano Giuntoli. Il ds azzurro ha fatto capire il gradimento e ha anche avanzato un quinquennale da 1.5 milioni a stagione più bonus, riscuotendo il gradimento. Resta da convincere il Sassuolo: il Napoli ha contattato la dirigenza neroverde e nell'ultimo incontro che l'agente di Boga ha avuto con il Sassuolo il club di De Laurentiis è stato indicato come una delle pretendenti per il calciatore, ma al momento non sono state avanzate offerte ufficiali. Difficile, anche, quantificare, un prezzo: un'operazione che il Napoli può provare ad imbastire già a gennaio. Inoltre, Giuntoli ha preso informazioni su Faustino Anjorin, altro assistito di Daniel Boga, classe 2001 del Chelsea con il contratto in scadenza nel 2021.

TANDEM VERONESE
Più semplice, invece, arrivare al ticket Amrabat-Rrahmani. Con gli agenti di entrambi i calciatori del Verona già ci sono stati concreti: sia con Mohammed Sinouh per Amrabat sia con Adrian Aliaj per Rrahmani ci sono stati incontri positivi, ma che non hanno sciolto tutti i nodi legati ai potenziali nuovi contratti. Intesa vicina, ma non ancora raggiunta neppure con l'Hellas: poco meno di 30 milioni per chiudere già a gennaio, lasciando in Veneto i due calciatori fino al termine della stagione e consentire ai gialloblu una salvezza tranquilla. © RIPRODUZIONE RISERVATA