Simeone sfida la sosta: «La mia testa sempre sul Napoli»

Simeone sfida la sosta: «La mia testa sempre sul Napoli»
Mercoledì 7 Dicembre 2022, 17:19
2 Minuti di Lettura

Giovanni Simeone protagonista del Napoli in Turchia. Dopo aver perso il Mondiale, l'attaccante argentino si rituffa nell'azzurro: «Avevo tanta voglia di tornare ad allenarmi con la squadra, mi fa piacere rivedere i miei compagni, adesso ripartiamo con le amichevoli che saranno importanti per continuare a fare quello che stiamo facendo» le parole a Sky Sport. «Abbiamo avuto due settimane di riposo, ma la testa è stata sempre sul Napoli e sulla voglia di continuare a far bene. Vogliamo dimostrare che il nostro club ha una forte identità, il Napoli è una squadra che cerca sempre di giocare e creare, combinando per favorire i movimenti degli attaccanti. Per questo noi lì davanti riusciamo a far gol».

La sosta sta per finire. «Quando sta andando tutto bene ci si aspetta sempre che accada qualcosa di cattivo, è la logica delle persone. Cercheremo di fare il contrario, di dimostrare che noi possiamo far bene, di vincere tutte le partite anche al rientro» ha continuato. «Dobbiamo pensare a noi stessi: se lo faremo, non c’è nessuna squadra che ci può fermare. Spalletti è carico e ci fa piacere. Vedere un allenatore che ti spinge a fare sempre di più ti fa capire che crede in te. Se non ti parla, vuol dire che ha fatto tutto. Per ora mancano giocatori importanti, ma il gruppo c’è e c’è la stessa voglia e determinazione di ricominciare bene».

© RIPRODUZIONE RISERVATA