Spalletti espulso, Rocchi spiega:
«Io avrei capito, Massa è introverso»

Lunedì 25 Ottobre 2021
Spalletti espulso, Rocchi spiega: «Io avrei capito, Massa è introverso»

«Ieri ero a Roma e ho parlato sia con Mourinho che con Spalletti: sono contento che entrambi si siano scusati a fine partita». Gianluca Rocchi commenta così la giornata arbitrale il giorno dopo un turno tumultuoso di campionato. «Spalletti è toscano come me, ha la battuta come me e quindi, probabilmente, se avesse fatto una battuta come ha fatto con Massa a fine partita, io avrei agito in maniera diversa, perché magari sapevo dove voleva andare a parare. Massa probabilmente è più introverso, ha un carattere diverso, l'ha vissuta male e ha reagito così. Noi chiediamo ai nostri fischietti estrema educazione e signorilità, ma di essere intransigenti con chi si comporta male». 

Ai microfoni di Radio Rai, però, il designatore arbitrale si dice contento: «Non ci tiriamo indietro di fronte a eventuali errori, e ieri gli arbitri hanno disputato una giornata ottima: se ci sono partite bellissime il merito è anche nostro. Con il ritorno del pubblico è più difficile arbitrare. Commetteremo degli errori, ma il calcio italiano ha bisogno di arbitri forti, strutturati, che sfruttino il Var ma che decidano in campo. Vanno difesi tutti allo stesso modo» ha detto Rocchi. «Var? Ha portato benefici e più giustizia nel calcio. È un meccanismo da oliare e che avrà tanto sviluppo, nel futuro avremo un Var diverso, la tecnologia è in continua evoluzione. Voglio però che ci siano arbitri che decidano in campo, ciò è una garanzia per tutti e giocatori e allenatori chiedono questo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA