Spartak-Napoli 2-1: ko in Russia,
discorso qualificazione si complica

Mercoledì 24 Novembre 2021 di Roberto Ventre
Spartak-Napoli 2-1: ko in Russia, discorso qualificazione si complica

Vince lo Spartak Mosca, che bissa il successo allo stadio Maradona e aggancia il Napoli in testa nel girone di Europa League: la qualificazione si deciderà ora all'ultima giornata. Sette assenze per Spalletti (Osimhen, Insigne, Anguissa, Demme, Politano, Ounas e Zanoli) che ha gli uomini contati per la partita in Russia che si gioca sotto la neve. 

La partita in diretta 

Brutto primo tempo per gli azzurri chiuso in vantaggio 2-0 dallo Spartak Mosca. Squadra russa subito avanti: fallo da rigore di Lobtoka su Promes dopo appena 40 secondi, dal dischetto va Sobolev che spiazza Meret e firma il vantaggio. Napoli che soffre ancora i russi che hanno altre due occasioni nei primi 10 minuti, poi arriva la reazione con il portiere Selikhov decisivo due volte su Elmas e poi su Zielinski. Dal possibile 1-1 si passa al 2-0 per lo Spartak Mosca: Moses va via in dribbling a Mario Rui e pennella per Sobolev che dopo l'intervento mancato di Koulibaly gira in porta di testa. 

La reazione del Napoli 

Nella ripresa grande reazione degli azzurri che costringono lo Spartak Mosca a restare sempre chiuso nella propria area: Elmas trova il gol dell'1-2 di testa e poi è sua l'ultima occasione sventata da Selikhov, protagonista con parate decisive già in precedenza. Gol annullato a Di Lorenzo per fuorigioco e spinta continua per gli azzurri che però non riescono a trovare il guizzo del pari. Petagna si batte e regala l'assist a Elmas, poco incisivo invece Mertens, sull'unico suo tentativo pericoloso il portiere russo alza sulla traversa.

Nel finale Spalletti inserisce Rrhamani al posto di Lobotka, passa alla difesa a tre e sposta Mario Rui a centrocampo in coppia con Zielinski: proprio il portoghese dà il là alla rete di Elmas. Ma non basta, gli azzurri pagano il brutto primo tempo con qualche errore di troppo anche dei singoli e non riescono poi a strappare un risultato positivo.

 

Spartak Mosca (4-3-3)

Selikhov; Caufriez, Dzhikiya, Gigot, Ayrton; Ignatov (26’ st Lomovitski), Umyarov, Litvinov; Moses (37’ st Rasskazov), Sobolev, Promes (46’ st Larsson).

A disposizione: 32 Rebrov, 91 Markov, 98 Maksimenko, 29 Kutepov, 38 Eschenko, 73 Shitov, 97 Denisov. All. Vitoria.

Napoli (4-2-3-1)

Meret; Di Lorenzo, Koulibaly, Juan Jesus, Mario Rui; Lobotka (33’ st Rrahmani), Zielinski; Lozano, Mertens, Elmas; Petagna.

A disposizione: 16 Hubert, 25 Ospina, 2 Malcuit, 8 Fabian Ruiz, 44 Manolas, 70 Ambrosino, 73 Cioffi, 80 Barba. All. Spalletti. 

Arbitro: Turpin (Francia). 

Reti: 2’ pt (rigore) e 28’ pt Sobolev; 18’ st Elmas.

Note: ammoniti: Litvinov e Sobolev per gioco scorretto, Koulibaly per comportamento non regolamentare e Spalletti per proteste. Calci d'angolo: 7-3 Napoli. Recuperi: 3’ pt e 5’ st. Spettatori: 10 mila. 

Ultimo aggiornamento: 25 Novembre, 11:33 © RIPRODUZIONE RISERVATA